Internet addiction Disorder, quando Facebook è una droga



Da due anni a questa parte la febbre dei social network è salita in maniera smisurata, e buona parte della popolazione di tutto il mondo passa il suo tempo incollata al PC. Facebook e Twitter sono i siti più gettonati. Il passaggio da divertimento a dipendenza è un filo sottile, e oggi tantissime persone si ritrovano a essere completamente dipendenti dai social network.

Questo genere di malattia ha un nome, si chiama Internet Addiction Disorder, e porta il soggetto che ne soffre a isolarsi completamente. L’unica cosa che conta sono lo schermo del pc e i numerosi contenuti di questi siti. Si nota ,inoltre, in chi è affetto dall’Internet Addiction Disorder, una notevole perdita di interesse per il mondo che li circonda, per le attività che prima rientravano nelle normali giornate, e la tendenza a tralasciare i rapporti personali “reali”, dedicandosi solo a quello “virtuali”.

Chi soffre di questa malattia racconta “Appena apro gli occhi la mattina la prima cosa da fare è controllare la mia pagina Facebook, per vedere se ci sono notifiche, messaggi di posta o richieste di amicizia“. Questa affermazione parla chiaro, e ci informa di quanto grave sia questa situazione. I sintomi di questa dipendenza sono anche fisici, non solo mentali: mal di schiena, mal  di occhi, sindrome del tunnel carpale, insonnia, sbalzi d’umore, perdita del senso del tempo, ansia, attacchi di panico e depressione. Per questo motivo il 3 Novembre 2009 è stato aperto un reparto apposito, l’Ambulatorio di consultazione psichiatrica, al Policlinico Gemelli di Roma, al quale si possono rivolgere le persone che hanno le più svariate dipendenze, dalle più “classiche” come la droga, l’alcool e il gioco d’azzardo, alle nuova dipendenze, come quella da internet e i social network.

Video:

[fonte: www.notiziefresche.info]

GD Star Rating
loading...
-------------
-------------

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... ansia, droga, facebook
Il figlio di 3 mesi la disturba mentre gioca a Farmville, lei lo ammazza

E’ accaduto in Florida: un bambino di tre mesi è morto dopo le botte della...

Chiudi