Confisca auto anche per il proprietario in stato d’ebbrezza che non guida



Hai bevuto troppo e non vuoi guidare la tua auto? Attento a chi la fai guidare: se il conducente è in stato d’ebbrezza, e il proprietario pure, anche se quest’ultimo non guida ed è un semplice passeggero,rischia lo stesso la confisca dell’auto, in quanto non può considerarsi estraneo al reato dato che è presente all’interno dell’autoveicolo.

Rischia, infatti, la confisca del mezzo il soggetto in stato d’ebbrezza che siede nel veicolo come passeggero affidando la propria automobile ad un conducente altrettanto ubriaco e, quindi, gravemente alterato dall’alcool.

Così hanno, infatti, precisato i giudici della sezione quarta della Cassazione penale, con la sentenza 24 settembre 2010,

  • il dettato normativo ex articolo 186 c.d.s. e l’articolo 240, comma 2, del codice penale prevede che vada sempre disposta la confisca del veicolo con cui è stato commesso il reato, salvo che “il veicolo appartenga a persona estranea al reato”;
  • secondo la giurisprudenza può essere ritenuto e considerato estraneo al reato solamente colui che non abbia avuto alcun coinvolgimento (diretto o indiretto) con la consumazione del reato;
  • nella fattispecie in oggetto, secondo il pensiero della Corte, il proprietario del veicolo non poteva considerarsi certamente estraneo in quanto presente sul mezzo e con sintomi esteriori di ebbrezza come quelli presentanti dal conducente del veicolo.
Video:

[fonte: http://www.altalex.com/index.php?idnot=50843 ]

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... auto, confisca
Gaeta, ancora un’auto a fuoco

Stesso scenario: Villa della Sirene. E stessa tecnica: un'auto priva di dispositivi di sicurezza al...

Chiudi