La falsificazioni delle banconote in lire



Bonolis, nelle sue trasmissioni, le chiamava 'il vecchio conio'. Noi preferiamo chiamarle 'le vecchie lire', e diciamo la verità, un po' ci siamo ancora affezionati, e chi si è conservato qualche banconota, magari anche una sola mille lire con la facciona della Montessori, ogni tanto se la va a rivedere, a prenderla in mano, tanto per rivivere quei ricordi legati a quelle banconote.
Banconote che non vediamo più in giro dal 2002, e che oggi possiamo rivederle, e acquistarle, ai mercatini d'antiquariato per collezionisti. Alcune hanno valori anche di una certa importanza, però attenzione alle falsificazioni.
Un modo per riconoscere gli eventuali falsi della nostra collezione di banconote, è offerto dal sito ufficiale della Banca d'Italia, all'indirizzo http://www.bancaditalia.it/media/fotogallery/museomoneta/museobanconota/fotogal_falsif che illustra tramite fotografie, corredate da descrizione, i particolari che andrebbero messi a fuoco per distinguere le banconote false da quelle originali.

GD Star Rating
loading...
-------------
-------------

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... falsi
Ebay: come riconoscere occhiali, scarpe e vestiti falsi da quelli originali

Il link che vi propongo oggi rimanda ad una serie di recensioni utili per distinguere...

Chiudi