Vasco Rossi fa chiudere Nonciclopedia, la Wikipedia della satira



vasco rossi  chiusura nonciclopediaVasco Rossi censura Nonciclopedia, il sito satirico in stile wikipedia

Cinica, grottesca, originale. Nonciclopedia faceva la caricatura dei vip e dei termini di uso comune.

Un sito pulito, senza pubblicità, come Wikipedia, a tal punto che se cercavi su Google i nomi di qualche vip, usciva fuori tra i primissimi risultati.

Era la Wikipedia della satira. Una satira pesante, pesantissima, pecoreccia.

Tanto per fare un esempio, sulla nuotatrice Federica Pellegrini scriveva: è una giovane sado-nuotarice italiana, attuale detentrice del record del mondo di pompe in piscina, stile a stantuffo e a risucchio. Federica Pellegrini ottiene un riconoscimento dopo una gara di gloryhole acquatici. Il fornitore degli occhiali è lo stesso di Eva Angelina. È l’unica nuotatrice italiana, e una delle poche europee, ad aver infranto il record del mondo in più di una specialità. È la prima donna italiana ad aver vinto una medaglia d’oro nel nuoto nudo femminile alle Olimpiadi, nel 2008 a Bukkake. Ai mondiali di Roma 2009 ha stabilito il nuovo record maschile dei 400 stile libero.

).

-------------
-------------

Non venivano risparmiati neppure i papi, come Benedetto XVI.

Dalla copia cache di Google copio e incollo:

Imperatore dell’Impero Galattico e del pianeta Vatikan, molto amato dai bambini (anche se quel comunista di Babbo Natale detiene ancora il primato delle simpatie) klingon, sostenitore convinto del processo di denazificazione.

 Nel gennaio 2007, ha emanato la rivoluzionaria enciclica “Ne Loqui, te non audio” (Non parlare, non ti sento) nella quale, si pronuncia apertamente contro omosessuali dichiarati, lesbiche, onanisti, ambientalisti, hacker, seguaci di Kifflom, alfisti, malati terminali, portapizze, medici in prima linea e infermieri, preti non pedofili, becchini, calzolai, mancini, rockettari, metallari, suonatori di cornamusa, camionisti, coltivatori diretti e grossisti, Lenny Kravitz, Bo e Luke Duke, Magnum P.I, Fox Mulder, Xena, Hercules, i Teletubbies e Dana Scully. Nell’occasione ha ribadito la sua ferma condanna nei confronti di Galileo e San Francesco, fino a quando qualcuno non gli ha fatto notare che qualcun altro se n’era già occupato. A quel punto ha cercato di scomunicare tutta la curia, al grido di “pervertiti!!”, ma è stato immediatamente sedato e sostituito da un clone.

 Ha recentemente beatificato mastro Geppetto, il cane Laika, Bozzo il clown, Rita Dalla Chiesa e Vladimir Luxuria.

 

Ma pur sempre satira era, seppur ‘sporca’.

Ebbene, alla fine Vasco Rossi si è accorto del sito e lo ha fatto chiudere. Sembra incredibile, ma è così. Querela per diffamazione e ora censura completa e sospensione del sito.

 

Nonciclopedia è stato chiuso, e al posto delle varie pagine satiriche in stile Wiki c’è solo un comunicato:

“Care lettrici, cari lettori, cari creditori

Nonciclopedia chiude a causa di una denuncia che Vasco Rossi ha sporto contro il sito.
Vasco Rossi si è sentito diffamato dalla pagina che lo riguardava.

Probabilmente si terrà un processo, al termine del quale quel brufoloso ragazzino quindicenne che ha scritto la pagina dopo essere stato picchiato dai suoi compagni di classe, adesso dovrà anche pagare gli alimenti al nullatenente Vasco Rossi.
Un uomo che ha vissuto l’esperienza della droga, l’esperienza del carcere, l’esperienza di stadi e folle che lo acclamavano, non poteva proprio sopportare l’idea di essere oggetto di satira su Nonciclopedia.
Ma ripercorriamo tutta la storia per spiegare meglio la vicenda:

 


  • 6000 a.C.: l’uomo forgia i metalli.
  • 3200 a.C.: l’uomo inventa la scrittura.
  • 7 febbraio 1952: nasce Vasco Rossi.
  • 20 aprile 1984: Vasco Rossi viene arrestato al Variety, una discoteca di Bologna. Vasco Rossi consegna spontaneamente 26 grammi di cocaina alle forze dell’ordine e trascorre 22 giorni di prigione.
  • Dopo: Vasco fa altre cagate che ci scocciamo di elencare, sono troppe!
  • Gennaio 2010: l’avvocato di Vasco Rossi, o chi per lui, legge la relativa pagina su Nonciclopedia e si rende conto che quel cumulo di stronzate potrebbe segnare la fine della carriera della rock star.
ATTENZIONE: quanto scritto in questo box è una plausibile ricostruzione degli avvenimenti… ma ricordate che la realtà potrebbe superare la fantasia.
  • 1 febbraio 2010, ore 12:00: l’avvocato avvisa Vasco dell’esistenza della pagina su Nonciclopedia.
  • 1 febbraio 2010, ore 12:03: l’avvocato spiega a Vasco cos’è Nonciclopedia.
  • 1 febbraio 2010, ore 12:07: l’avvocato spiega a Vasco cos’è internet.
  • 1 febbraio 2010, ore 12:12: l’avvocato risponde a Vasco che “no, non ho da accendere”.
  • 1 febbraio 2010, ore 12:13: l’avvocato spiega a Vasco cos’è un computer.
  • 1 febbraio 2010, ore 12:15: l’avvocato la prende alla lontana e comincia da:
    • 4 000 a.C.: l’uomo inventa la scrittura.
  • 1 febbraio 2010, ore 19:00: Vasco e l’avvocato sono ancora al telefono.
  • 1 febbraio 2010, ore 19:02: l’avvocato, stanco della situazione, chiude la conversazione dicendo che se le vede lui.
  • 3 febbraio 2010: l’avvocato manda una mail a Nonciclopedia ed una raccomandata A/R a Wikia, chiedendo di cancellare la pagina poiché gravemente diffamatoria e di fornire i dati degli utenti per procedere alla loro identificazione.
  • 4 febbraio 2010: Nonciclopedia risponde all’avvocato, spiegandogli brevemente cos’è Nonciclopedia, che non è in grado di fornire i dati degli utenti, mostrandosi infine disponibile a eliminare dalla pagina le parti diffamatorie che saranno indicate dallo stesso avvocato, come già successo in passato con altri personaggi che hanno segnalato la loro pagina.

Per tutta risposta, l’avvocato non risponde, nonostante Nonciclopedia conservi la notifica di lettura. Nessuna traccia nemmeno della fantomatica raccomandata spedita in California, al nostro host Wikia, come indicato nella mail dell’avvocato. Così, pensando che si tratti di una finta mail come spesso capita, Nonciclopedia lascia correre, non avendo avuto nessun riscontro della veridicità della comunicazione.

  • 18 agosto 2011: un admin di Nonciclopedia viene convocato dalla polizia postale per spiegare il funzionamento del sito. I poliziotti gli chiedono un autografo. Sul verbale.
    La comunità decide di cancellare la pagina di Vasco Rossi in attesa di ulteriori sviluppi, comunicando la nostra decisione all’avvocato e spiegandogli che attendevamo una sua risposta. L’avvocato continua ad ignorarci nonostante la notifica di lettura.
  • settembre 2011: altri tre admin sono stati convocati dalla polizia postale per spiegare il funzionamento del sito.

A seguito di questi fatti, gli amministratori hanno deciso di chiudere il sito a tempo indeterminato.

Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito a questo meraviglioso e speciale sito, ma ancora di più ringraziamo tutti i nostri lettori per averci dedicato anche un solo minuto.

Nonciclopedia chiude.”

Sui social network la notizia sta facendo il tam tam, e Vasco Rossi ha scritto su uno dei gruppi che sta raccogliendo adesioni contro la chiusura di Nonciclopedia, ovvero Salviamo Nonciclopedia: “Difendersi dagli insulti che piovono in maniera gratuita e non si sa per quale motivo, non è solo lecito, E’ DOVEROSO: libertà di stampa non è libertà di offendere“.

 

Beh non vedo in cosa ci sia di DOVEROSO chiudere un intero sito di satira. Se ad una persona non sta bene cosa si scrive, si fa cancellare la sola pagina che gli riguarda, non l’intero sito.

 

GD Star Rating
loading...

Un pensiero riguardo “Vasco Rossi fa chiudere Nonciclopedia, la Wikipedia della satira

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in censura, chiusura sito, diffamazione, facebook, federica pellegrini, internet, nonciclopedia, notizia del giorno, querela, vasco censura nonciclopedia, vasco rossi
Sms gratis, come inviarli da internet grazie ad un affidabile sito tedesco: smsfl.at

Torniamo a parlare di sms gratis da internet, ovvero di siti web da cui mandare...

Close