Mangia troppi baba’ al rum e va in bici: positiva all’alcool test, le ritirano la patente



guida in stato d'ebbrezza per alcool in babàDonna guida bici in stato d’ebbrezza perché ha mangiato troppi babà al rum

E’ possibile essere positivi all’etilometro dopo una scorpacciata di babà al rhum? Evidentemente sì, come successo ad una donna di Caserta qualche giorno fa. La donna era andata alla festa di battesimo del suo nipote, ed essendo golosa di dolci aveva mangiato dei babà al rum, e poi era salita in bici. Fermata dai carabinieri, le hanno fatto l’alcool test (del tutto regolare, perché secondo le nuove norme del codice della strada chi è alla guida di un mezzo, motorizzato o non, è comunque perseguibile di guida in stato d’ebbrezza), ed è risultata positiva. 0,9 il risultato della cosiddetta prova del palloncino, patente ritirata.

La donna, sbalordita, si è rivolta ai suoi avvocati e, una volta che le arriverà il decreto del prefetto, proporrà ricorso al giudice di pace.

La cosa che maggiormente meraviglia in questa vicenda è che la donna si dichiara astemia, e probabilmente su questo si fonderà la sua prova di non colpevolezza.





Ora, mi chiedo: è possibile che un’astemia possa mangiare così tanti babà al rum tanto da essere positiva all’alcool test? Qui stiamo parlando della seconda fascia, cioè da 0,8 a 1,5 g/l, ovvero quella che prevede il REATO (e non la semplice sanzione amministrativa) di guida in stato d’ebbrezza.

Essendo astemia, il fegato della donna non è riuscito ad assorbire l’alcool presente nei babà? E poi, quanti babà ha dovuto mangiare? Non ha brindato nemmeno un po’ alla salute del suo nipotino?

Di tutte queste domande, potremo darne delle risposte solo in futuro, quando sapremo gli sviluppi giudiziari di questa vicenda.

GD Star Rating
loading...