Twitter per evitare i controlli della polizia: Radar Blitz chiuso in Brasile



twitter censura guida in stato di ebbrezzaTwitter complice di pirati al volante, con le segnalazioni tramite tweet di controlli, posti di blocco e autovelox

Il famoso social network Twitter è stato oggetto di censura in Brasile.
Il motivo? Molti automobilisti lo usavano per scambiarsi informazioni utili per aggirare gli autovelox e i controlli anti – alcool con l’etilometro.

Il procuratore generale del Brasile ha presentato un ingiunzione preliminare per bloccare i tweet e sospendere gli account che hanno sfruttato Twitter per segnalare agli altri automobilisti la presenza, in tempo reale, dei controlli della polizia e degli autovelox.

Tra questi account bloccati, c’è Radar Blitz (@RadarBlitzES) e @RadarBlitzGO), con migliaia di utenti che tweetavano il luogo esatto dove ci sono controlli in strada che potrebbero far ‘saltare’ la patente di sprovveduti al volante.

Fornendo queste informazioni, si ostacola il regolare controllo da parte delle forze dell’ordine, volte a contrastare pericolosi comportamenti alla guida, come la guida in stato d’ebbrezza, la guida sotto effetto di stupefacenti, ma anche altre violazioni del Codice della Strada, come il superamento dei limiti di velocità, registrati dagli autovelox.

Praticamente, quello che fanno i brasiliani attraverso Twitter, è l’evoluzione in senso tecnologico di una vecchia abitudine tipicamente italiana, ovvero quella di segnalare (azionando le luci abbaglianti, ad intermittenza), agli automobilisti in senso contrario della presenza di posti di blocco e autovelox mobili. Ma su Twitter, sicuramente, le segnalazioni anti carabinieri sono più efficaci.

-------------
-------------

Proprio negli ultimi due anni, a causa del tasso elevato di incidenti stradali, in Brasile è stato molto dura l’azione repressiva e preventiva per far rispettare il codice della strada. L’ingiunzione emanata dal procuratore non si è limitata a chiudere gli account ‘complici’ dei pirati della strada, bensì ha anche citato in giudizio lo stesso Twitter, che potrebbe decidere di bloccare i tweet pericolosi in un’intera nazione.

 

Vediamo il video della notizia su corriere.it

Prevenire incidenti stradali è giusto, ma censurare un intero servizio di microblogging è esagerato.

Video:

Vedremo come le cose andranno a finire.

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... autovelox, brasile, codice della strada, etilometro, guida, patente
catene neve obbligo
A Gaeta piove soltanto, ma il sindaco chiude scuole ed obbliga ad avere le catene da neve. Aggiornamento: ordinanza revocata

Obbligo di tenere le catene da neve a bordo, anche se piove soltanto: il caso...

Chiudi