Cosmetici economici con marchi falsi: è vero risparmio?



profumi falsi

A causa della forte crisi che c’è in giro ormai da anni, è in forte espansione il mercato dei “cosmetici falsi”.

Da precisare che col termine ‘cosmetici’, non si intendono solo trucchi e profumi, ma anche mercanzie che utilizziamo a stretto contatto con la pelle in maniera ordinaria, come i detergenti intimi, i deodoranti, i dentifrici.





Frequentemente e soprattutto nei blocchi dei mercati, vediamo moltissimi articoli, veramente per tutti i tipi di usi e per tutti i gusti: creme solari, detergenti, profumi. E il tutto a prezzi molto più convenienti rispetto alle normali profumerie.

Sicuramente può anche capitare che ci offrono gli standard degli originali e che siano del tutto innocui, ma vorrei un attimino chiarirvi come mai possono non essere affidabili.

La questione vera e propria è che possono contenere degli ingredienti tipo dei coloranti troppo concentrati e perciò aggressivi, oppure quantità di formaldeide (usato come conservante e battericida nelle industrie) superiori alla norma prevista, assenza di antibatterici o presenza di allergeni.

Tutto questo a rischio e pericolo di chi li utilizza,  perché causa scatenanti di allergie.

Bisogna fare molta attenzione anche agli acquisti on line: qualche anno fa è successo che la gigantesca e famosissima azienda di cosmesi L’Orèal ha messo in atto una denuncia proprio per la violazione del diritto dei marchi ad opera di utenti su Ebay (il noto sito di aste virtuali) ?

Gli utenti che andavano a cliccare sui prodotti di marca che vedevano pubblicizzati sul sito, venivano direttamente indirizzati all’acquisto di articoli provenienti da importazioni illegali o contraffatti. Anche se poi Ebay è stata scagionata, deve rimanere sempre alta l’attenzione di chi fa acquisti di prodotti di bellezza online.

Rendiamoci conto di cosa possono realmente offrirci

Un qualsiasi prodotto cosmetico prima di essere venduto deve essere sottoposto ad una serie di test e a norma di tutte le leggi previste nel paese stesso in cui viene venduto.

In un prodotto contraffatto, c’è il rischio che alcuni di questi passaggi vengano saltati , per risparmiare talvolta dei costi, ecco perché per noi il risultato finale va a costare molto meno.

Da non sottovalutare questa cosa, perché se succede che per economizzare saltano la fase concernente gli estratti naturali e vegetali che devono essere purificati in laboratorio prima di trovarsi inseriti tra gli ingredienti, oppure se viene tralasciata o anche solo riassunta quella degli agenti antibatterici, può accadere che il manufatto una volta aperto per l’utilizzo, venga esposto ad attacchi di batteri, nonostante si rispetti il Pao (period after opening), indicato sulla confezione.

Gli effetti sull’organismo in chi li utilizza possono essere: reazioni di sensibilizzazione, allergie, irritazioni.

Che cosa bisogna controllare?

Dunque, è molto importante osservare il retro del prodotto. Dovete guardare sempre l’etichetta, e ricordate che è obbligatorio per legge che il consumatore debba essere a conoscenza di: quali siano tutti gli ingredienti che lo costituiscono, il nome dell’azienda che lo produce e la durata (in genere in mesi) del cosmetico una volta aperto.

Articolo scritto da Tina Di Biase

GD Star Rating
loading...