Gaeta, la notizia della richiesta danni ai Savoia va sul Tg2. Ecco il video



La richiesta del risarcimento chiesto ai Savoia da parte del Comune di Gaeta per i danni subiti durante l’assedio del 1861 sarà l’ordine del giorno nel consiglio comunale che si terrà dopodomani alle 16.00 nella cittadina del sud pontino.
Intanto, la notizia del mega risarcimento, che ammonta a ben 220 milioni di euro (l’equivalente di 2 milioni di lire dell’epoca), dopo essere andata in onda su Canale 5 con il tg satirico Striscia La Notizia, questa volta finisce sulla Rai, sul Tg2 (oltre che sul portale d’informazione ‘La Repubblica’).
Pronta la risposta dei Savoia:

“La richiesta promossa dall’Assessore di Gaeta Ciano è demenziale e frutto di un singolo, tuttavia non ci meraviglia. Nessuno si sarebbe sognato neppure di pensarla nell’ultimo dopoguerra. Sino ad allora, il Risorgimento, la coscienza e l’orgoglio nazionali erano tali che persino il Fronte popolare si presentavano alle elezioni con un simbolo effige di Garibaldi; ed al referendum del 1946 in tutto il Mezzogiorno la Monarchia ne era uscita in larga maggioranza. Poi, poco alla volta, si è cominciato non solo ad intensificare gli attacchi a Casa Savoia, ma anche a demonizzare il Risorgimento, l’Unità d’Italia, con argomentazioni che sono divenute più persuasive mano a mano che scomparivano i testimoni dell’epoca.

Mi sembra che tutto ciò faccia parte di un programma che rende più facile la disgregazione: il Nord contro il Sud e la supremazia delle Regioni sullo Stato Nazionale. L’assedio di Gaeta non è stato l’assedio dei Savoia. E’ stata un’operazione del processo risorgimentale dello Stato Italiano. Se Gaeta crede di aver sofferto dei danni per quell’assedio dovrebbe rivolgersi allo Stato, non agli Eredi della Dinastia che promosse l’Unità all’Italia. Con questo passo potremmo innescare una serie di cause contro gli eredi di Napoleone, degli Asburgo: Alemanno potrebbe fare causa ai discendenti di Nerone per aver bruciato Roma!
Cogliamo l’occasione per lanciare l’allarme ed invitare tutti a recuperare la conoscenza della cultura italiana e ritrovare l’orgoglio di essere italiani prima di tutto.”

Qui sotto, invece,  il video della notizia del tg 2 ripreso dalla mitica telecamerina di Antonio Ciano, assessore al Demanio del Comune di Gaeta e promotore della richiesta del risarcimento danni.

 

Video:

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... antonio ciano, borbone, gaeta, notizie repubblica, savoia
Il figlio di Bossi bocciato per la terza volta alla maturità

Niente da fare. Questi professori terroni non vogliono proprio promuovere il figlio di Bossi, Renzo,...

Chiudi