Sei incinta? Da cosa mangi può dipendere il sesso di tuo figlio



La notizia è un po’ datata, ma approfitto del lieto evento appreso tramite Facebook (due amiche sono in attesa di un bebè) per postarla sul mio blog. La notizia, in breve, è che ciò che si mangia durante la gravidanza influenza il sesso del nascituro.
Secondo  una ricerca inglese, portata avanti in cooperazione dalle università di Oxford e Exeter, c’è una relazione tra il calo di nascite maschili in Occidente, con la tendenza delle mamme a fare una dieta più povera di calorie durante la gestazione.
A 721 donne alla prima gravidanza è stato distribuito un questionario in cui gli veniva dettagliatamente chiesto che tipo di dieta stessero seguendo nel corso della gravidanza, e i risultati hanno messo in luce il fatto che le diete ricche di grassi e carboidrati, ma anche di cereali, banane, sale, vitamine e potassio, calcio e tutta una serie di altri nutrimenti, fino ad avere un apporto calorico aggiuntivo di circa 400 calorie (l’equivalente di un pasto in più), favorisca a sviluppare un feto di sesso maschile.

Ovviamente la componente genetica, legata al cromosoma X o Y dello spermatozoo, è fondamentale, ma questo non vuol dire che, magari, anche ciò che si mangia possa influenzare il fatto di avere un maschietto o una femminuccia: probabilmente ciò è dovuto ad un meccanismo risalente all’origine ai tempi della preistoria, correlato all’esigenza di fornire un maggior apporto calorico ai maschi, rispetto alle femmine.
GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Video: come cambiare canale senza usare il telecomando

Nel video qui sotto un metodo per poter cambiare canale al vostro televisore, senza avere...

Chiudi