Apple perde la certificazione verde dell’ecosostenibilità


mela verde prodotti apple 350x417

Gli smartphone, i tablet e gli altri devices Apple sono poco sostenibili dal punto di vista ambientale, cioè poco ecologici e riciclabili

Brutto colpo d’immagine per Apple, l’azienda di Cupertino non ha più quel bollino verde di ecosostenibilità che già nel 2009 ne aveva fatto uno dei punti a favore delle campagne pubblicitarie.

Un primo segnale già si era avvertito quando qualche mese fa l’azienda coordinata da Tim Cook aveva a sorpresa deciso di ritirare i propri prodotti dall’EPEAT, sigla di Electronic Product Environmental Assessment Tool, l’ente americano che certifica i prodotti tecnologici che rispettano l’ambiente.





A quanto risulta uno dei principali motivi dall’esclusione sembra sia dovuto al fatto che la Apple abbia creato dei prodotti impossibili da smontare pezzo per pezzo, vedere per farsi un’idea più chiara il MacBook Pro Retina, bellissimo nel design ma poco ecologico.

Intanto l’azienda che ha per logo una mela morsicata, tramite il suo portavoce, ha voluto solennemente ribadire che la Apple rispetta rigidamente ogni più piccolo standard di efficienza energetica previsto dal governo americano. In questo modo la Apple, nonostante assente il bollino verde, vuole sottolineare il rispetto dell’ambiente dei suoi prodotti. Bisogna ricordare che il governo federale richiede che quasi il 100%, esattamente il 95%, dei laptop nonchè desktop possiedano questa particolare certificazione rilasciata dall’Epeat.

Un colpo che ferisce non tanto da un punto di vista economico, anche se già la città di San Francisco abbia deciso di interrompere il rapporto con l’azienda fondata da Steve Jobs,  ma sopratutto da un punto di vista dell’immagine, la mela della Apple non è più verde!

GD Star Rating
loading...