Paura ad Ingegneria, studente bloccato nell’ascensore



Quasi 50 minuti nel soffocante abitacolo dell’ascensore, isolato da tutti, senza speranza di essere salvato: è la scena raccapricciante avvenuta ieri ad Ingegneria, nel vecchio edificio di via Di Biasio.
Protagonista il cassinate Mauro M., rimasto imprigionato nel vecchio ascensore fin dai primi minuti dall’apertura della facoltà. Inutile ogni tentativo del ragazzo di farsi sentire: a quell’ora non c’era nessuno per dare l’allarme.
Solo l’arrivo, una buona mezz’oretta più tardi di un altro collega e di un gruppo di amici hanno evitato il prolungarsi della sofferenza di Mauro, ormai rauco, sudato e allo stremo delle forse.
Ma l’odissea, evidentemente, non era giunta al termine. L’arrivo dell’addetto di portineria e di alcune bidelle, prontamente chiamati dal collega all’accorgersi dell’incidente, era servito solamente a dare un po’ d’aria al malcapitato: con l’aiuto di una leva il gruppo degli improvvisati soccorritori era riuscito solo a fare una piccola breccia nelle porte bloccate. Solamente l’intervento dei tecnici della ditta costruttrice del vecchio impianto aveva posto finalmente fine a questa brutta disavventura.
Ma state certi che lo sfortunato Mauro, di ascensori, almeno per un po’ non vorrà più parlarne, anche a costo di farsi diverse rampe di scale a piedi.

GD Star Rating
loading...
-------------
-------------

2 pensieri riguardo “Paura ad Ingegneria, studente bloccato nell’ascensore

  • 18 Marzo 2004 in 15:12
    Permalink

    fratè non posso prolungarmi sull’agonia di Marramauro ma posso dirvi che quando è uscito povero cristo era veramente ma dico veramente sudato

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in ascensore, incidente
Cassino, la morte corre sull’autobus

Di incidenti sui mezzi pubblici ne avvengono di rado, ma quando accadono, specie se ci...

Close