Programmare app per mobile, ecco alcuni framework che aiutano a farlo – seconda parte



Creare app per cellulari senza saper programmare è possibile. Questo articolo è la seconda parte di una lista completa di framework disponibili per creare la propria applicazione per smartphone, senza la necessità di conoscere i dettagli di programmazione di app mobile.

 

 

4. AppMakr

 

apmakr

AppMakr è un framework che permette di creare applicazioni web in pochi secondi. Migliaia di piccole e grandi marche hanno utilizzato questa piattaforma per le proprie applicazioni, tra le più note MacLife, PGA Tour e Guy Kawasaki.





Creare una applicazione con AppMakr è assolutamente gratuito. I programmatori di tale piattaforma, poi, hanno creato un prodotto affidabile, con un elevato indice di qualità tale da poter essere disponibile in App Store in pochissimi giorni.

Con AppMakr è possibile arricchire il contenuto grazie all’utilizzo degli RSS per testi, immagini, podcast audio e video e dei feed GeoRSS e MediaRSS. È inoltre possibile gestire a livello locale i dispositivi del proprio smarphone grazie all’ausilio dell’HTML.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

 

5. IBuildApp

ibuildapp
IBuildApp è uno strumento online di automazione che permette di creare applicazioni native mobili multipiattaforma. IBuidApp permette ai propri utenti di creare, personalizzare e gestire il proprio applicazione per smartphone tramite un semplice strumento online e pubblicarla grazie al proprio servizio SaaS.

IBuidApp è un framework di automazione che consente la creazione di fantastiche applicazioni senza alcuna conoscenza dei linguaggi di programmazione molto utilizzato per cataloghi online, riviste e libri elettronici self-publishing su iPad.

 

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

6. Widgetbox

widgetbox mobile
Widgetbox è un sito web che permette di creare, distribuire e soprattutto installare i widget. Diffuso dal team ClikTurn ads, Widgetbox Mobile mira ad aiutare le aziende a creare applicazioni per smartphone in pochi secondi: viene messa a disposizione una piattaforma che sviluppa in HTML5.

Tramite il client è possibile personalizzare la propria piattaforma con immagini, icone e skin, aggiungere pulsanti “social” e cambiare font. Esistono, tra l’altro, alcune funzionalità speciali, come presentazioni e sondaggi iterattivi.

 

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

7. FoneFrame

foneframe

foneFrame è un framework, anch’esso utile a creare applicazioni per smartphone multipiattaforma. Il linguaggio di programmazione utilizzato per mostrare le pagine web nei dispositivi mobili sono HTML5, XML, RSS e fine SSI.

È utile utilizzare questo semplice framework creare e modificare la propria applicazione mobile, con la possibilità di modificare rapidamente i fogli di stile, aggiungere o rimuovere strumenti jQuery, Sencha e PhoneGap, che possono essere utilizzati simultaneamente.

GD Star Rating
loading...
Programmare app per mobile, ecco alcuni framework che aiutano a farlo – seconda parte, 10.0 out of 10 based on 1 rating