In Australia? C’è il copyright, vietato cantare in pubblico



“Una famiglia che decidesse di tenere un picnic di compleanno in un luogo di intrattenimento pubblico (ad esempio all’interno di uno zoo) e cantasse “Buon Compleanno” in maniera che il motivetto potesse essere udito dagli altri avventori, rischierebbe una denuncia di infrazione con una multa di 1320 dollari. Se venisse realizzato un filmino amatoriale del piccolo evento familiare, rischierebbe una ulteriore sanzione pecuniaria per il possesso di un dispositivo utilizzato a scopo di creare una copia non autorizzata di una canzone. E se la clip venisse poi immessa su Internet a disposizione di tutti, i rei rischierebbero una multa aggiuntiva di altri 1320 dollari per distribuzione illegale”.

 


Roba da pazzi.

GD Star Rating
loading...
-------------
-------------

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... antipirateria, australia, canzone, censura, copyright
Cani che trovano i dvd pirata

Incredibile ma é così: esistono a Londra cani che riescono a scovare pacchi di dvd...

Chiudi