Allergia alle spezie, come fare per risolverla



allergia spezie

Essere allergici alle spezie: consigli utili per superare il problema

Prurito, nausea, problemi respiratori o altri strani sintomi non riconducibili a una malattia specifica? La soluzione potrebbe essere scoperta con un semplice test per le intolleranze alimentari. Secondo le ultime stime, il 3% della popolazione mondiale è allergico alle spezie, o meglio, a una o più spezie.

Purtroppo per queste persone, le spezie non si trovano solo negli alimenti, bensì anche nei cosmetici e nei prodotti per l’igiene, in quanto donano una gradevole profumazione, a volte anche il colore del prodotto stesso. Pensare che in tempi molto antichi, per conservare i cibi e per abbellirsi si usavano a piene mani!

Se pensiamo che la maggior parte dei cosmetici e dei prodotti per la detergenza, dentifricio compreso, contengono spezie, è facile intuire che le vittime di questa allergia sono per la maggior parte le donne. I sintomi possono essere i più svariati, quali eczema, prurito, rossore persistente. Se si assumono per via orale, vomito, nausea, diarrea e problemi respiratori.

L’unico modo per averne la certezza è effettuare un test per le intolleranze alimentari, ma i campanelli d’allarme possono essere, oltre a problemi dermatologici legati all’uso dei cosmetici, anche l’ingestione di alimenti preconfezionati che le contengono e non quando si assumono alimenti preparati in casa. Inutile dire che bisogna sospendere l’uso dei cosmetici e il consumo di tutti i cibi speziati per precauzione, almeno fino a quando il test rivelerà a cosa esattamente si è allergici.

-------------
-------------
 


Questo tipo di allergia è sottovalutata sia dalla grande distribuzione che dai medici stessi, in quanto i sintomi sono simili a centinaia di patologie, sia virali che croniche. E’ perfettamente comprensibile che un medico pensi prima alle patologie più comuni e poi vada per esclusione. E’ anche vero che servirebbero controlli più ristretti sulle spezie: la Food and Drug Administration americana, l’ente di controllo degli USA in fatto di cibo, ha stimato che le spezie siano responsabili del 2% delle allergie alimentari in Usa.  In Europa, ma soprattutto in Italia, vige la regola che tutto deve avere una lista di ingredienti, in modo da individuare subito il “nemico”. Attenzione alle “spezie miste”, cioè alle varie miscele, detti anche preparati per arrosto o pesce, pepe, curry e altri ancora: ogni ditta ha il suo mix di spezie, quindi è importante leggere bene cosa contiene il preparato prima di acquistarlo o ingerirlo.

Dopo aver diagnosticato l’allergia, scatta l’opera di auto prevenzione: abituarsi a leggere sempre le etichette di ogni alimento e cosmetico, seguire scrupolosamente le indicazioni del medico e, in casi gravissimi, evitare cibi preconfezionati, preferendo piatti fatti in casa.

 

Fonte: http://gaianews.it/salute/alimentazione/allergia-ad-alimenti-e-cosmetici-la-colpa-e-spesso-delle-spezie-30795.html

GD Star Rating
loading...
Allergia alle spezie, come fare per risolverla, 8.0 out of 10 based on 1 rating

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... allergia, cibo, cosmetici, malattia
te nero diabete
Il tè nero riduce il diabete

Il te nero può servire ad evitare il diabete Esistono tre milioni di persone che...

Chiudi