La Dieta del Gruppo Sanguigno: cos’è e come funziona.



Mangiare cibi diversi a seconda del gruppo sanguigno

dieta del gruppo sanguignoDopo le feste, la maggior parte delle persone controlla le riviste e Internet per trovare una dieta che faccia perdere peso rapidamente. Poche sono valide, molte sono monotone, come quella del minestrone e del gelato, alcune sono sicuramente insolite.

Un esempio è la dieta del gruppo sanguigno: bisogna mangiare solamente alcuni cibi, a seconda del gruppo sanguigno di appartenenza, in quanto ognuno di essi ha diverse lectine, particolari proteine in grado di legarsi agli antigeni, cioè i ricettori presenti nei globuli rossi.

Gruppi sanguigni: le origini e gli alimenti ‘vietati’

Secondo il naturopata Peter D’Adamo, i gruppi sanguigni hanno avuto origini diverse.

Il gruppo sanguigno O (Zero) è il primo, denominato del cacciatore, in un periodo in cui l’unico sostentamento erano frutti cresciuti spontaneamente e gli animali cacciati o pescati. Secondo il naturopata, le persone con questo gruppo sanguigno hanno predisposizione alla celiachia, quindi non devono consumare cibi contenenti glutine. Avendo queste origini, è consigliato praticare un’attività fisica intensa.

Il secondo gruppo sanguigno che si è originato è il gruppo A, il gruppo degli agricoltori. Con l’introduzione di quest’attività, si ha una evoluzione dell’apparato digerente e del sistema immunitario umano. Coloro che hanno questo gruppo sanguigno devono consumare alimenti quali verdure e cereali, da evitare i latticini e i prodotti animali. Come sport, si può praticare qualunque attività non impegnativa, quale lo yoga e il golf.

-------------
-------------

L’evoluzione continuò e si originò il gruppo sanguigno B, perché nacquero le prime popolazioni nomadi in Asia, dedite alla pastorizia. Si possono consumare molti latticini ed evitare alimenti con additivi e conservanti e ridurre il consumo di carne, e come attività fisica è consigliata la camminata o il tennis, o qualunque altra che possa occupare anche la mente.

 


L’ultimo gruppo è chiamato quello dell’enigma. Il gruppo sanguigno AB è nato dalla mescolanza del gruppo A con quello B grazie alla mescolanza dell’etnia barbara con quella romana, è il più recente ed è molto diffuso nell’area mediterranea. La dieta e le attività consigliate sono un mix tra la dieta degli agricoltori e quella dei nomadi, ma con delle restrizioni, in particolare sulla carne

Il gruppo sanguigno è classificato dalla presenza o dall’assenza di particolari antigeni posti sui globuli rossi, oltre che dal fattore RH che può essere positivo o negativo.

Se si introduce in un corpo sangue con antigene differente, il sistema immunitario produce anticorpi che possono legarsi con l’antigene in questione, arrivando a distruggere i globuli rossi e causando la morte.

Il gruppo AB possiederà sa l’antigene A che quello B, il gruppo zero non avrà nessun antigene, il tipo A avrà l’antigene A e quello B solo l’antigene B.

Il tipo AB potrà ricevere trasfusioni da tutti i gruppi ma può dare solo a chi avrà il gruppo AB, mentre lo 0 dovrà ricevere sangue solo da chi avrà il gruppo O, ma non avendo antigeni potrà donare a tutti i gruppi (ecco perché il sangue più cercato nelle strutture ospedaliere è il tipo zero negativo).

Ovviamente, oltre al gruppo bisogna valutare il fattore RH: i positivi doneranno ai positivi ma possono ricevere dai negativi, mentre i negativi potranno donare anche ai positivi, ma possono ricevere solo dai negativi.

Funziona o no la dieta del gruppo sanguigno?

Partendo dal presupposto che sarà solo ed esclusivamente il medico di fiducia a consigliare una dieta su misura, facendo questa dieta si rinuncia inevitabilmente a determinate sostanze, come le proteine per i gruppi sanguigni A e B o il calcio per il gruppo Zero, anche se c’è da dire che, così come le diete vegetariane, è possibile introdurre questi nutrienti con altri alimenti.

In sintesi dunque ci sono opinioni discordanti, c’è chi la segue ottenendo benefici e chi invece la disdegna.

Per chi comunque è curioso di saperne di più, può andare in biblioteca e richiedere il libro “Mangia come sei”, edito dalla Sperling Paperback, oppure i libri del Dr. Piero Mozzi, contenenti delle ricette per chi vuole rinunciare a certi elementi, ma vuole creare dei piatti favolosi: “La dieta del Dr. Mozzi”e” Le ricette del Dr. Mozzi”, scritte appunto dal Dr. Piero Mozzi ed editi dalla Mogliazze.

Si parla della dieta del gruppo sanguigno anche su googleplusblog.it.

GD Star Rating
loading...
La Dieta del Gruppo Sanguigno: cos’è e come funziona., 10.0 out of 10 based on 1 rating

3 pensieri riguardo “La Dieta del Gruppo Sanguigno: cos’è e come funziona.

  • 18 Febbraio 2013 in 12:49
    Permalink

    Ma come si fa ad eliminare completamente dei nutrimenti? Lo dicono tutti che è sbagliato ed il nostro organismo ha bisogno di tutto. Sto utilizzando i pasti sostitutivi della herbalife per perdere velocemente 5 kili ma non ho eliminato i carboidrati e neanche i grassi, li limito, li riduco. Penso sia sbagliato ogni estremismo.

    Risposta
  • 21 Giugno 2014 in 18:58
    Permalink

    Salve mi chiamo Nunzio Curigliano, sono calabrese ed appartengo al gruppo sanguigno 0 Rh positivo.

    Risposta
    • 21 Giugno 2014 in 20:10
      Permalink

      Salve Nunzio, grazie per aver visitato il nostro blog, spero che l’articolo sia di tuo gradimento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in alimentazione, calcio, carne, dieta
drogba juventus
Drogba sempre più vicino alla Juventus

 Calciomercato Juventus, sempre più probabile l'arrivo di Didier Drogba nella squadra allenata da Antonio Conte...

Close