Come funziona il redditometro



redditometro

Il redditometro, il nuovo strumento in mano all’agenzia delle entrate per stanare gli evasori

Chi lo odia, forse perché evade, lo ha definito come una sorta di “Grande Fratello”. Chi invece le tasse le paga regolarmente avrà solo l’onere di dimostrare che agli occhi del Fisco non ha niente da temere. Stiamo chiaramente parlando del nuovo redditometro, strumento attraverso il quale l’Agenzia delle Entrate andrà a rilevare eventuali incongruenze tra entrate ed uscite dei contribuenti.

Guadagni 1.000 euro al mese ma nel 2013 avrai comprato una macchina da 40 mila euro? Allora, tanto per fare un esempio che fissa le idee, il Fisco ci chiederà di dimostrare da dove provengono i soldi. Hai vinto con il “Gratta e Vinci”? E’ un regalo di mamma e papà? Questo per dire che il nuovo redditometro funziona in modo tale che, in caso di controlli di parte del Fisco, spetta proprio al contribuente l’onere della prova.

 


In accordo con quanto riportato dalla CGIA di Mestre, sempre attenta alle tematiche ed alle novità di natura fiscale, il redditometro monitorerà il livello dei consumi dei contribuenti sulla base di 100 capitoli di spesa suddivisi nelle seguenti sette categorie: Abitazione, Investimenti immobiliari e mobiliari netti, Mezzi di trasporto, Istruzione, Assicurazioni e contributi previdenziali, Attività sportive-ricreative e cura della persona, ed infine la categoria Altre spese significative.

Tra le cento voci non mancano chiaramente capitoli di spesa che indicano di norma una potenziale ed elevata capacità di reddito, dagli oggetti d’arte o antiquariato ai gioielli, e passando per gli aeromobili, le imbarcazioni, i terreni ed i fabbricati. Non sfuggiranno inoltre al redditometro i valori mobiliari posseduti includendo nello specifico anche i titoli di Stato e le obbligazioni.

-------------
-------------

fonte: http://www.cgiamestre.com/2013/01/redditometro-ecco-le-100-voci-di-spesa/

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... agenzia delle entrate, cgia di Mestre, evasione fiscale, evasori, redditometro
pagamenti elettronici
Pagamenti con carte di credito e prepagate come alternativa al denaro contante

Pagamenti elettronici, bonifici online e uso di carte di credito: i modi di pagare alternativi...

Chiudi