Moglie e madre di famiglia costretta a prostituirsi per mantenere il figlio



prostitute in tempi di crisi

Ragazza in difficoltà economiche costretta a fare la prostituta in tempi di crisi

Le difficoltà a fronteggiare la crisi finanziaria possono portare a gesti estremi, soprattutto se si deve pensare a mantenere una famiglia e un bimbo di due anni. In tutte le storie di degrado e disperazione c’è anche l’altra faccia della medaglia e cioè quella che riguarda coloro che da certe situazioni cercano di sfruttare il massimo del ricavo, incuranti dello sfruttamento di cui sono colpevoli.

Ad Alba, ridente cittadina piemontese famosa per il tartufo e i vini, i carabinieri hanno scoperto una casa d’appuntamenti gestita da una coppia di conviventi, i quali sfruttavano la difficile situazione economica di una 25enne, costretta a prostituirsi per sopperire al saltuario lavoro da muratore del marito e mantenere un figlio di soli due anni.

 


I carabinieri hanno tenuto d’occhio per lungo tempo l’abitazione dei due sfruttatori, testimoniando un grosso traffico di uomini che a tutte le ore del giorno e della notte entravano e uscivano dalla casa d’appuntamenti, notando come, inoltre, il numero di telefono registrato alla coppia apparisse  in numerosi annunci hot pubblicati su giornali e siti Internet. Quando le forze dell’ordine non hanno più avuto dubbi sul tipo di attività che si svolgeva in quella casa hanno fatto irruzione, trovando la ragazza alle prese con un cliente e la coppia in un’altra stanza in attesa di riscuotere. I carabinieri hanno inoltre trovato numerosi preservativi, telefoni e rubriche per tenere i contatti con i clienti, e i proventi dell’attività, che secondo i primi conteggi fruttava circa 350 euro al giorno.

Giunti in caserma la 25enne è crollata e ha ammesso di aver accettato di prostituirsi dopo la nascita del figlio, che spesso portava con sé sul luogo di lavoro, e le conseguenti difficoltà economiche. Sulla coppia, denunciata per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, sono in corso ulteriori indagini per scoprire se in passato abbia approfittato altre volte di giovani in situazioni finanziarie disagiate.

-------------
-------------

Fonti:

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/01/12/Prostituta-crescere-figlio-2-denunce_8061471.html

 http://www.quotidianopiemontese.it/2013/01/12/scoperta-casa-del-sesso-nel-roero-la-prostituta-e-una-giovane-disoccupata-madre-di-un-neonato/#.UPF3__IYEUM

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in alba, crisi, prostituzione
troppe tasse crisi
Imu e aumenti Iva 2013 porteranno ad un peggioramento della crisi?

L'Imu non è un'imposta equa, e con l'aumentare dell'Iva prevista tra qualche mese c'è il...

Close