Pasqua a New York: gli strani cappelli Easter Bonnet e altre cose da vedere



pasqua new york

Dalla sfilata con i curiosi cappellini Easter Bonnet al mangiare l’Easter Lunch, cosa fare e cosa vedere a Pasqua a New York

New York non ha bisogno di incentivi per essere visitata, ma se si vuole trascorrere una Pasqua particolare, meglio non perdere la tradizionale Easter Bonnets.

La Easter Bonnet è una curiosa parata lungo la 5th Avenue, caratterizzata non dalla musica, bensì dai copricapi che sfilano lungo le strade più importanti della Grande Mela, dalle 10 alle 16.

La manifestazione deriva dall’uso dei nobili del 1800 di recarsi alla tradizionale Messa di Pasqua vestiti di tutto punto. I sarti di allora avevano il loro bel daffare, perché erano impegnati a cucire dei vestiti sempre più originali, in quanto nessun nobile voleva vedere una copia del suo vestito addosso a un altro. Per commemorare questi tempi, si è presa l’abitudine di sfilare con cappelli e foulards stravaganti verso la cattedrale di St. Patrick, tra la 47th e la 57Th Street. Altre fonti dicono che sia per fare il verso agli Inglesi, noti sostenitori degli eccentrici copricapi: certo è che un bagno di folla vestito di tutto punto ogni anno è pronto a camminare per ben 4 ore pur di sfoggiare il proprio look originale!

E, tra una camminata e l’altra, meglio fare una piccola pausa e gustarsi il tipico Easter Brunch, che si può gustare in uno dei numerosi ristoranti della città: muffins al limone, uova alla Benedict, Bloody Mary e French Toast sono solo una piccola parte dei piatti da assaggiare. Per chi teme per la propria linea, può pensare che potrà ancora sfilare lungo le strade della città per smaltire il tutto.

-------------
-------------

Dopo la sfilata, i bambini si potranno divertire dando la caccia alle uova colorate, messi, secondo la leggenda, dall’Easter Bunny, il coniglietto pasquale. Armati di cestino, andranno a scovare anche il più piccolo frammento di ovetto vero o di plastica lungo parchi e cortili, chi ne trova di più vince un bellissimo premio, oltre a potersi pappare la cioccolata e le caramelle dentro gli ovetti di plastica.

Dopo questa esperienza, si possono benissimo visitare i musei come il MoMa o il Guggenheim, o attrazioni come l’Empire State Building o la Statua della Libertà, cercare un ristorante con menù a prezzo fisso per chi ha ancora fame e catapultarsi nella vita notturna della Grande Mela.

Video:

Fonte: http://www.milesmagazine.it/index.php/dal-mondo/eventi-e-avvenimenti/item/533-pasqua-nella-grande-mela.html

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... america, cappello, cucina, Easter Bonnet, new york
Cosa visitare a New York

Benvenuti a New York, la città che più incarna il concetto espresso dal celebre “panta...

Chiudi