Aumentare la visibilità su Facebook, esempi di successo ed Edgerank



fan facebook

Come essere primi su Facebook: aumenta i fan della tua pagina. Esempi di successo di marketing virale adottato da pagine aziendali di successo. Cos’è l’indice Edgerank e come funziona.

Come essere primi su Facebook? Se lo chiedono ormai le tante aziende che utilizzano il famoso social network in blu come vero e proprio strumento di marketing per promuovere la propria attività, fidelizzare la clientela oppure aumentare l’awareness del proprio brand.

Data l’alta concorrenza che ormai esiste in qualsiasi settore, Facebook potrebbe anche diventare quel “plus” che serve per rendere vittoriosa la propria comunicazione. Tuttavia anche essere rintracciati su Facebook non è poi cosi facile e bisogna, sicuramente, seguire determinate regole.

Un esempio di ciò che c’è da fare per raggiungere un ottimo grado di visibilità su Facebook lo possono suggerire i grandi marchi automobilistici. Complice la crisi, ma anche l’alto grado di viralità che hanno argomenti come le macchine e le moto, anche i grandi marchi e le grandi aziende si sono rivolte ai social network per attrarre sempre nuovi clienti.

Su Facebook, ad esempio, sono Audi ed Alfa Romeo rispettivamente con oltre 565 mila e 461 mila fan di pagina.

-------------
-------------

Questi due marchi non sono, tuttavia, influenti su Facebook solo per il numero di likes: sono molto alti anche i numeri di condivisioni, commenti e post sulla pagina che ogni giorno arrivano da tanti utenti.

Soprattutto Audi ha raggiunto questi obiettivi grazie ad una massiccia campagna di advertising promossa su Facebook soprattutto per il lancio di nuovi modelli di auto. E’ stata spesso usata, infatti, la tecnica del video inserito sulla destra della pagina di navigazione di Facebook dell’utente che lo collega direttamente alla pagina fan di Audi. Si tratta di una tattica molto funzionale, ma utilizzabile sopratutto da chi ha prodotti “mostrabili” e “virali” come lo sono le automobili.

Quali possono essere, dunque, i migliori consigli da seguire se si vuole ottenere una buona visibilità su Facebook?

Ottenere commenti e condivisioni dei propri link è la maniera migliore per essere primi sui social network, otre che essere tra le pagine più gettonate. Tra frequenza di pubblicazione e qualità dei contenuti condivisi Facebook, proprio come Google, sembra preferire la seconda delle caratteristiche.

Forse sono poche le aziende che conoscono EdgeRank, l’algoritmo che determina gli aggiornamenti di Facebook, proprio come PageRank di Google.

Per essere esposti ai fan in maniera visibile Edgerank valuta: l’affinity score, che valuta gli aggiornamenti e quanti utenti li ricevono, gli Egde Type, ovvero le interazioni, come commenti e likes, che gli utenti lasciano sulla bacheca e il time, ovvero l’anzianità di un post: quelli più recenti hanno sicuramente un peso maggiore.

Video:

Dunque per essere primi su Facebook è necessario valutare questi tre aspetti.

GD Star Rating
loading...
-------------

-------------

Un pensiero riguardo “Aumentare la visibilità su Facebook, esempi di successo ed Edgerank

  • 6 Luglio 2013 in 01:18
    Permalink

    Suggerisco questo INTERESSANTISSIMO servizio per chi vuole accrescere il bacino di utenza e quindi AUMENTARE i fan delle proprie pagine Social come Facebook, Twitter, Youtube, Soundcloud e molti altri!
    Il sito si chiama bePopular e lo potete raggiungere da qui: be-popular punto net
    mentre nella pagina Facebook rilasciano spesso COUPON per riscattare punti gratis!
    Io l’ho provato già un po’ e posso garantire che funziona!
    il bello è che è GRATISSSS

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... edgerank, facebook, fan facebook, imprese, marketing
bea malattia ossa
Beatrice, la “bambina di pietra” che sta commuovendo l’Italia

 Il caso di Bea, la bambina affetta da una rara malattia, calcificazione e ossificazione delle...

Chiudi