Crisi, donne che mantengono mariti disoccupati: sono il 10% in Italia



donne che lavoranoCon la crisi aumenta il numero di famiglie monoreddito in cui è la donna che diventa capofamiglia e che mantiene il marito licenziato. Le donne sono disposte a sacrificarsi di più per portare il pane a casa

Negli ultimi cinque anni in Italia c’è stato un aumento della disoccupazione senza precedenti. La crisi ha fatto ingrossare l’esercizio dei disoccupati, dei cassintegrati e dei precari. Sono milioni di famiglie il cui reddito medio mensile è insufficiente per coprire le spese fisse.

Ed allora in molti si affidano ai genitori, ma quando non ci sono aiuti da nessuna parte sono spesso le mogli a far fronte al dramma del marito che viene licenziato dalla fabbrica. Sono donne pronte a tutto per portare il pane a casa, che accettano qualsiasi lavoro anche per amore del marito che ha tutto tranne che una qualche responsabilità di essere stato licenziato. Perché la crisi non guarda in faccia a nessuno.

E così se prima c’era la badante extracomunitaria, sempre più spesso lavorano come badanti le mamme italiane pronte anche ad inventarsi a livello lavorativo come cassiere, interpreti, cameriere o insegnanti che danno ripetizioni a casa.

Lavoro femminile ammortizzatore sociale in famiglia

Video:

In accordo con quanto riportato da L’Espresso, citando un Rapporto di Enege, non solo in Italia ma un po’ in tutta Europa è in crescita la percentuale di famiglie dove a lavorare è solo la donna mentre il marito rimane a casa occupandosi della famiglia aspettando che la crisi passi. Spesso si tratta di lavoratori che per 20-25 anni hanno lavorato nella stessa azienda con grande dedizione, e che ora alla soglia dei 50 anni non trovano più sbocchi lavorativi e speranze per il futuro.

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... crisi, disoccupazione, economia, extracomunitari
Debiti Pubblica Amministrazione e tasse, 9 italiani su 10 vogliono cambiamenti

Tasse, per il 93% dei contribuenti le norme per la riscossione vanno cambiate. Il ritardo...

Chiudi