Prestiti imprese femminili a tassi più sfavorevoli



Le donne imprenditrici che chiedono prestiti li ottengono a tassi di interesse più alti rispetto alla media

prestiti per imprese gestite da donne

In Italia ci sono delle discriminazioni di genere in materia di prestiti alle piccole e medie imprese. Questo almeno stando ad un‘indagine congiunturale che, relativamente al primo trimestre del 2013, è stata realizzata da Rete Imprese Italia Imprenditoria Femminile e riportato dal sito confesercenti.

In pratica la piccola impresa con titolare donna chiede in percentuale meno prestiti rispetto alla totalità delle PMI. E quando bussano alla banca con maggiore frequenza si vedono rifiutata la richiesta di prestito o vengono applicati tassi di interesse più elevati rispetto alla media.

E’ la prima volta che, attraverso l’apposito Osservatorio, Rete Imprese Italia Imprenditoria Femminile effettua questo tipo di indagine che conferma le difficoltà generali nell’accesso al credito, e che dimostra come queste difficoltà siano ancora più accentuate quando l’impresa è in rosa.

In termini percentuali, stando alle rilevazioni sul primo trimestre del 2013, ben otto imprese femminili su dieci chiedono prestiti per far fronte ad esigenze di cassa e di liquidità. Così come oltre il 50% delle imprese femminili ha riscontrato nei primi tre mesi del corrente anno un peggioramento delle condizioni di accesso al credito, dal tasso alla durata del piano di ammortamento e passando per le garanzie richieste dalla banca, e per le spese di istruttoria.

-------------
-------------
Video:

Secondo l’attuale Presidente di turno di Rete Imprese Italia Imprenditoria Femminile, Patrizia Di Dio, dall’indagine emerge un atteggiamento pregiudizievole da parte del sistema bancario, nei confronti dell’imprenditoria femminile, che è in contrasto con il fatto che le imprese con titolare donna di norma si dimostrano essere più affidabili.

GD Star Rating
loading...

Un pensiero riguardo “Prestiti imprese femminili a tassi più sfavorevoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... confesercenti, imprese, imprese femminili, prestiti alle imprese
tasse 2013
Tasse, le scadenze fiscali dell’estate 2013: una mazzata per le piccole e medie imprese

Lavoratori autonomi e tasse: una stangata fino a 25700 euro, tra Irpef, Imu e Tares...

Chiudi