Sigarette elettroniche presto vietate nei locali pubblici



Il consiglio superiore di sanità vuole mettere il divieto di uso delle sigarette elettroniche nei locali pubblicidivieto sigarette elettroniche

Già tempo fa avevamo parlato su questo blog delle sigarette elettroniche  e delle discussioni che spesso accompagnano l’utilizzo di questo dispositivo, in relazione a possibili danni per la salute causati dall’inalazione dei vapori passivi, nonché dagli incidenti occasionalmente capitati, come quello citato nell’articolo in questione e relativo al ferimento agli occhi di un torinese.

Un recente studio, condotto dall’Istituto superiore di sanità e dalla Doxa, ha appurato che in Italia la sigaretta elettronica è utilizzata abitualmente da circa 500mila persone, prevalentemente nella fascia d’età 15-24 anni, per quanto sfati almeno parzialmente la credenza che chi “svapa”, lo faccia per smettere di fumare. Solo il 10%, infatti, ha definitivamente chiuso con le bionde, mentre ben il 22% affianca la sigaretta elettronica a quella tradizionale, finendo addirittura con l’aumentare la quantità di nicotina inserita nell’organismo.

Per gli utilizzatori della sigaretta elettronica si stanno però avvicinando tempi duri, soprattutto per coloro che hanno deciso di cominciare a usarla per poter continuare a “fumare” nei luoghi chiusi. Il Consiglio superiore di sanità (Css), infatti, sembra intenzionato a seguire le orme della Francia e a equiparare la sigaretta elettronica a quella tradizionale, con il conseguente veto all’utilizzo nei luoghi pubblici. Una decisione attesa a breve, anche per la pressione esercitata dal Codacons, che recentemente si è rivolto al ministero dello Sviluppo economico e della Salute per chiedere un’analisi approfondita dei liquidi contenuti nelle sigarette elettroniche e il divieto del loro utilizzo nei luoghi pubblici.

Una decisione del genere costituirebbe un brutto colpo per produttori e rivenditori, soprattutto alla luce dei tanti negozi aperti negli ultimi mesi da coloro che speravano di sfruttare il boom della sigaretta elettronica e, in questo modo, dare un calcio alla crisi.

 

Video:

Via: http://www.ilfattoquotidiano.it/

-------------
-------------
GD Star Rating
loading...

3 pensieri riguardo “Sigarette elettroniche presto vietate nei locali pubblici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... codacons, francia, fumo, italia, sigaretta elettronica
tax freedom day
Troppe tasse in Italia, per 162 giorni all’anno si lavora per lo Stato. Il tax freedom day 2013 il 12 giugno

Tax freedom day: In Italia per quasi metà anno, 162 giorni su 365, si lavora...

Chiudi