Torre Eiffel chiusa per lo sciopero del personale



La Tour Eiffel è chiusa e non è visitabile a causa di uno sciopero dei lavoratori. Ecco i motivi dell’agitazione

sciopero tour eiffel

Grêve, cioè sciopero in francese. Ormai i turisti hanno imparato questo vocabolo, anche se sulla Tour Eiffel sono apparsi cartelli in tutte le lingue. L’edificio simbolo di Parigi ha le biglietterie e i tornelli d’ingresso sprangati.
La causa della chiusura della Torre Eiffel è il fallimento delle trattative tra i 300 lavoratori della Tour e la SETE ( la Société d’exploitation de la Tour Eiffel), la società che gestisce il monumento simbolo parigino, la quale ha il Comune di Parigi come socio di maggioranza. Tramite i propri sindacati, i lavoratori chiedono di apportare modifiche del salario e garantire migliori condizioni di lavoro e la sicurezza. Considerando i precedenti in merito agli scioperi francesi, la situazione è destinata a durare anche per settimane: gli addetti all’abbazia di Mont-Saint-Michel sono in sciopero dal 3 giugno, ma la differenza è che si può visitare l’edificio gratuitamente, in quanto non hanno sbarrato le porte.

Quini, non solo la crisi, ma in Francia sembra cominciare l’estate all’insegna dei musei chiusi e con le agitazioni di altri paesi Oltralpe per motivi locali, nonché scioperi dei lavoratori delle ferrovie e dei controllori di volo, simultaneamente.

Ma all’Italia non le conviene gongolare per le sventure dei cugini francesi, in quanto il Colosseo ha chiuso più volte.

La Torre Eiffel è aperta 365 giorni l’anno, a parte qualche chiusura temporanea a causa dei frequenti suicidi, è uno dei monumenti più visitati al mondo nonostante sia a pagamento, ed è visitato maggiormente dagli stessi francesi, ma anche da noi italiani e dagli spagnoli.

-------------
-------------

Questa improvvisa agitazione mette a disagio l’amministrazione locale, in quanto è fortemente impegnata a rilanciare l’immagine della capitale: tra i nuovi progetti, una nuova area pedonale e varie iniziative per migliorare il rapporto tra il turista e gli addetti ai servizi, come il redigere un codice di comportamento per gli operatori turistici, in quanto in molte recensioni online sono bollati come scortesi e maleducati.

Video:

Fonte: http://cronacaeattualita.blogosfere.it/

GD Star Rating
loading...
-------------

-------------

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... crisi, francia, monumenti, parigi, sciopero
lavoro
6,7 milioni di lavoratori dipendenti in attesa del rinnovo del contratto

Lavoro in Italia, la situazione drammatica messa in luce dal Codacons: quasi 7 milioni di...

Chiudi