Bodybuilding e doping, gli effetti devastanti degli steroidi



Doping e sport: l’abuso di steroidi e altre sostanze dopanti nell’allenamento del bodybuilding

doping bodybuilding

Da una statistica recente è stato evidenziato che sono in aumento i decessi imputabili all’assunzione di sostanze anabolizzanti, usati allo scopo di migliorare le proprie prestazioni sportive, ma anche che l’assunzione di sostanze dopanti, come steroidi anabolizzanti, provochi morti improvvise dovuti ai danni irreversibili provocati dal doping.

Il doping è una pratica molto diffusa, nonostante la legislatura sportiva sia ben chiara sull’argomento.

Il paese che detiene il primato della prima legge contro questa pratica è la Francia, nel 1965, anche se in realtà l’Italia aveva stilato delle disposizioni contro il fenomeno del doping, sancendo che ogni assunzione di sostanze farmacologiche e chimiche, assunte con lo scopo di migliorare le potenzialità fisiche, era contrario a tutti i principi di lealtà e correttezza sportiva. Un po’ come se alla maratona ci si presentasse in scooter.

Nel 1967, comunque, il CIO stilò una lista di sostanze dopanti (e metodi), per applicare la legge in pieno. Dal 1971, in Italia, esiste il reato di doping, correlato da procedure per il controllo antidoping. ad opera di medici generici, ufficiali sanitari, medici della Federazione Medico Sportiva e altre figure sanitarie approvate dagli organi competenti. Il reato di doping prevede il riconoscimento della responsabilità penale all’atleta, o ai medici accondiscendenti, e/o all’allenatore. Le sostanze e le procedure proibite sono contenute nella Lista delle Classi Dopanti, divisa in cinque sezioni: classi vietate, principi attivi appartenenti alle classi vietate, medicinali contenuti i principi attivi vietati  e gli stessi principi attivi e sostanze vietate, che a loro volta possono esserlo per la pratica dello sport, oppur solo per una data gara. Alcuni medicinali, infatti, possono curare dei dati disturbi, ma possono altresì favorire le prestazioni, falsando la competizione.

-------------
-------------

Un esempio sono gli steroidi androgeni anabolizzanti: essi possono curare determinate patologie dell’apparato riproduttivo, ma possono far accrescere la massa muscolare, favorire il recupero fisico dopo intensi allenamenti e l’incremento del rilascio d’ossigeno.

A lungo andare e senza un adeguato controllo dei dosaggi, essi possono provocare danni irreversibili agli organi e quindi la morteTrombosi cerebrale, infarto del miocardio, modificazione della coagulazione del sangue, aritmia sono solo una piccola parte dei danni che queste sostanze possono provocare.

Il problema è dimostrare l’assunzione delle sostanze. Gli anabolizzanti non sono che una causa indiretta di morte, in quanto è l’infarto o un altro danno a provocarla. Solo con i più recenti esami di laboratorio si può determinare, studiando i bulbi piliferi piuttosto che le urine e il sangue.

Per approfondire:

GD Star Rating
loading...
Bodybuilding e doping, gli effetti devastanti degli steroidi, 9.3 out of 10 based on 3 ratings
-------------

-------------

2 pensieri riguardo “Bodybuilding e doping, gli effetti devastanti degli steroidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... bodybuilding, doping, morte, muscoli, palestra, reato, sport
truffa onlus
Truffa Onlus a Milano: i soldi per bambini abbandonati venivano usati comprare case

Il responsabile di una Onlus ha sottratto denaro destinato a bambini abbandonati per usarlo per...

Chiudi