Ma quali bamboccioni, questi giovani sono sconfitti



Sempre sulla ‘sparata’ del ministro Brunetta sul proporre una legge che obblighi i giovani ad uscire di casa a 18 anni, Chiara Saraceno fa notare che “in Italia le famiglie non si possono permettere di sostenere le spese di un figlio fuori casa”. Una cosa diversa dal resto d’Europa dove a mettere le ali ai piedi dei giovani è un reddito che li rende autonomi. Un po’ la stessa considerazione del presidente di Eurispes Gian Maria Fara che, dal suo osservatorio privilegiato, definisce la sparata di Brunetta una cosa “comprensibile in teoria, ma praticamente irrealizzabile sotto l’aspetto pratico”, soprattutto in Italia.
Secondo Fara negli altri Paesi europei ci sono “condizioni obiettivamente diverse e i ragazzi possono contare su un adeguato Welfare”. Non si può pensare di mandare fuori dalle mura domestiche i giovani che non hanno un lavoro, o ne hanno uno precario”. Ma soprattutto manca una politica della casa e la possibilità per i ragazzi di trovare un alloggio a prezzi accessibili. “E credo purtroppo – sottolinea il presidente di Eurispes – che siamo di fronte a un impedimento insormontabile da qui ai prossimi anni”. Sembra un tema banale, ma ha implicazioni complesse, perché vi si intrecciano questioni economiche e sociali, politiche del lavoro, politiche abitative e anche questioni di carattere culturale e psicologico.
“Nel nostro Paese – fa notare Fara – si è affermata in questi decenni la ‘cultura del posto’ e quindi i giovani, colpiti loro malgrado da sindrome di Peter Pan, tendono ad uscire di casa solo quando lo trovano. Bisogna considerare inoltre che ci sono forti ragioni di carattere anagrafico legate all’aumento della vita media”. Non deve apparire un discorso cinico, è pura questione di dato oggettivo. “Oggi si eredita molto più tardi, verso i 50 o 60 anni, mentre qualche decennio fa si ereditava in media a 30 anni. In questo modo si aveva la possibilità di disporre di una abitazione e – spesso – di un patrimonio con cui avviare una impresa o una attività commerciale. Adesso, quando si entra in possesso dell’eredità, si è già consumata una parte abbondante dell’esistenza”.

 


[tratto da http://notizie.tiscali.it/articoli/cronaca/10/01/18/bamboccioni-fara-bernardini.html ]

GD Star Rating
loading...
-------------
-------------

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in bamboccioni, giovani
Bamboccioni dopo i 18 anni? Cari vecchi, non siamo negli anni '60

'Cari vecchi, non siamo nei vostri anni '60'. Vorrei tanto rispondere così ai vari Padoa...

Close