Bancoposta non conveniente: gli interessi scendono allo 0,15% lordo



Il 2011 si apre per i correntisti Bancoposta con una cattiva notizia: il tasso d’interesse annuo nominale (TAN) attivo scende allo 0,15% lordo.
Praticamente, tenendo conto della ritenuta del 27%, su una somma di 1000 euro, a fine anno, gli interessi sono 1 euro e qualche centesimo.
In realtà questo tasso di interesse non è una novità (ne parlavo anche qui), ma quello che vorrei approfondire in questo articolo è la risposta a questa domanda: perchè scegliere Bancoposta?
C’è qualcosa di conveniente ad avere un conto alle Poste?
Abbiamo sicuramente capito che chi ha un conto Bancoposta non lo fa certo per ‘far fruttare’ i propri soldi: tra bollo (34,20 euro annuali), canone annuo Bancoposta (30,99 euro), i 10 euro di canone Postamat Maestro (non obbligatoria, ma senza di quella non ti danno i tuoi soldi, a meno che usi gli scomodi assegni), alla fine dell’anno ci si va a rimettere (per ricevere interessi attivi superiori alle spese occorrerebbe mettere alla posta almeno 75000 euro).
La gente usa Bancoposta perchè è comodo fare operazioni alla Posta (nei piccoli paesi è difficile trovare filiali delle varie banche, si devono fare parecchi chilometri per raggiungerle), e perchè comunque le operazioni allo sportello costano in media meno rispetto alle (altre) banche.
Un bonifico verso l’Italia con Bancoposta (operazione allo sportello) costa 2,50 euro (e solo 1 euro se fatto online), e il bonifico verso un altro conto Bancoposta costa 0,50 euro.
Dunque, l’economicità delle operazioni online è sicuramente un punto a favore per BAncoposta, che però pecca sugli orari: l’internet Banking Bancoposta (cioè le operazioni fatte da internet con Bancoposta online) è possibile solo dalle 6.00 alle 23.30 (alcune operazioni, come il pagamento F24, è possibile solo fino alle 21.00).
Insomma, in conclusione, Bancoposta, come tutti i conti, ha i suoi pro e contro.
Il consiglio spassionato è di non tenere (praticamente infruttifere) al Bancoposta medie/grosse somme di denaro (già con i conti di deposito, per esempio conto arancio, si ottengono tassi minimo 10 volte superiori) e di usarlo come ‘alternativa al  materasso’ solo per le piccole somme utili per le spese quotidiane e extra, e di privilegiare le operazioni online rispetto a quelle allo sportello, laddove possibile.

GD Star Rating
loading...
Bancoposta non conveniente: gli interessi scendono allo 0,15% lordo, 7.0 out of 10 based on 1 rating
-------------
-------------

2 pensieri riguardo “Bancoposta non conveniente: gli interessi scendono allo 0,15% lordo

  • 1 Giugno 2011 in 18:10
    Permalink

    !!!!Adesso i tassi per gli interessi del bancoposta sono scesi allo 0,00%!!!!!
    Arrivata comunicazione modifica unilaterale oggi 01/06/2011

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... bancoposta, conto corrente, interessi, poste
Carta Bancoposta sconti: risparmio se non usi i contanti

Interessante iniziativa lanciata da Poste Italiane: utilizzando Carta Bancoposta più, le carte postamat Maestro e...

Chiudi