Cambiare lavoro, i motivi che ci spingono a farlo



Come capire quando cambiare lavoro: noia, monotonia, mancata passione per ciò che si fa

cambio lavoroA tuti capita di essere insoddisfatti del proprio lavoro, ma se questa sensazione persiste, è bene iniziare a pensare a cambiare mestiere. Ecco alcuni segnali per aiutare a prendere questa decisione.

1) Non si sta imparando nulla di nuovo. Se si è imprigionati in un lavoro ripetitivo che non fornisce nuovi stimoli e che non fa imparare nulla di nuovo. Fare le stesse cose, col tempo stanca, sarebbe lo stesso se un supermercato vendesse sempre i soliti quattro prodotti. Bisogna fare il punto della situazione, parlare col proprio datore di lavoro per ridimensionare le proprie mansioni e allargare le proprie competenze, ma se arriva il no categorico del capo, è ora di cercare altrove.

2) I propri valori sono in contrasto con quelli del datore di lavoro o con i clienti. Restando in un luogo che non rispetta i valori morali, rende scontenti. Meglio cambiare ambiente.

 


3) Si è esausti (fisicamente e mentalmente). E’ il corpo che manda i primi segnali di insofferenza. Il modo migliore per debellarla è seguire una dieta bilanciata, fare un po’ di esercizio fisico, dedicarsi almeno una volta alla settimana alle cose che piacciono. Se anche così la situazione non migliora, è il caso di cambiare.

4) Gli altri sembrano superarci. Tutti sembrano ricevere promozioni e gratificazioni, tranne noi. Bisogna provare a capire cosa stia succedendo, magari chiedendo aiuto al capo, o ai colleghi di fiducia. Se non si trova collaborazione, meglio preparare il proprio Curriculum.

-------------
-------------

5) Non si è appassionati di ciò che si sta facendo. Se mentre si è seduti in ufficio si pensa ad altri lavori, a quanto ci piacerebbe essere wedding planner o altro, ma le mansioni abituali del proprio lavoro portano solo noia, allora è il caso di chiedersi cosa fare. E’ inutile, infatti, mollare tutto per un capriccio, anche perché metter in piedi un’attività in proprio potrebbe essere costoso. Meglio quindi concentrarsi sul lavoro, mettere da parte i soldi e, se la passione è ancora tanta, provare ad intraprendere l’attività in proprio.

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.