USA, bambina epilettica salvata da una cura a base di cannabis



La storia di Charlotte Figi, la bambina con sindrome di Dravet salvata dalla morte grazie alle cure alternative a base di cannabis

Charlotte Figi epilessiaLa battaglia per la legalizzazione delle droghe leggere contraddistingue molti paesi in tutto il mondo e in alcuni di essi si è arrivati anche all’utilizzo lecito, purché per finalità e con modalità ben specifiche. Chi combatte per la liberalizzazione sostiene che l’accesso legalizzato alle droghe leggere potrebbe debellare il traffico illecito che spesso si nasconde dietro allo spaccio, sostenendo che il consumo di cannabis, per esempio, non crei dipendenza e di conseguenza non sia diverso dal fumare sigarette o bere alcolici.

In alcuni paesi, inoltre, la cannabis è altresì utilizzata con scopi medici, avendo proprietà lenitive per il dolore, come nei malati terminali, e contribuendo a migliorare alcune patologie quali la sclerosi multipla e l’epilessia. Proprio a proposito di quest’ultima malattia arriva dagli Stati Uniti, in Colorado, una storia piuttosto eclatante, che ha per protagonista una bambina di appena sei anni. Charlotte Figi, questo il nome della piccola, soffre fin dai primi mesi di vita della sindrome di Dravet, una rara forma di epilessia che arriva a causare anche trecento attacchi alla settimana.

Nel corso degli anni i sintomi sono peggiorati in modo esponenziale e i medici, dopo aver provato tutto il possibile, hanno cominciato a preparare i genitori all’inevitabile morte della bambina. Spinto dalla disperazione il padre di Charlotte ha cominciato a cercare su Internet una cura alternativa, fino a imbattersi in un articolo che parlava di un altro bambino con sintomi simili, curato con la cannabis. Dopo un primo, comprensibile, imbarazzo iniziale anche i due genitori hanno deciso di tentare questo tipo di cura, cominciando a somministrare a Charlotte un olio a base di cannabis, due volte al giorno sotto la lingua.

Nell’incredulità generale la bambina ha cominciato subito a migliorare in modo evidente, passando da alcune centinaia di attacchi a settimana ad appena un paio. Charlotte, ora, per la prima in volta in vita sua riesce anche a parlare e a camminare in autonomia.

Video:

Fonte: http://www.dailymail.co.uk/health/article-2391207/We-feed-daughter-CANNABIS-stop-having-thousands-seizures-week-Parents-say-toddler-say-walk-talk-time-thanks-treatment.html

-------------
-------------
GD Star Rating
loading...
USA, bambina epilettica salvata da una cura a base di cannabis, 9.6 out of 10 based on 5 ratings

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... bambini, cannabis, epilessia, genitori, malattia, marijuana, medicina
bambini africani
La lista dei desideri di un bambino in Africa

Un video a dir poco commovente quello che vi proponiamo oggi, creato da waterislife.com, un'associazione per...

Chiudi