Guida in stato d’ebbrezza, assolto grazie ad una fotografia



Si può essere assolti dal reato di guida in stato d’ebbrezza grazie ad una fotografia.
E’ quanto successo ad un imprenditore piemontese di 40 anni. I fatti: dopo una serata in discoteca, e dopo aver bevuto tanto, l’uomo si rende conto di non poter guidare e quindi chiama un amico per farsi riaccompagnare a casa.
Nel frattempo rimane in macchina con la propria ragazza. Una pattuglia lo vede, bussa al finestrino, si rende conto che è ubriaco e lo sottopone all’alcool test. Risultato: positivo. All’uomo viene quindi ritirata la patente.
Una cosa un po’ strana, dato che l’uomo non guidava.
Nel corso del processo l’uomo ha presentato come prova una foto scattata dalla ragazza, in cui si mostrava chiaramente che i vetri erano coperti dal ghiaccio e che quindi il motore della macchina era freddo. L’uomo, perciò non aveva guidato, per cui il provvedimento era nullo.

Video:

Il caso dell’uomo è una chiara dimostrazione che le forze dell’ordine possono comunque ritirare la patente in caso di FERMATA, cioè sospensione della marcia del veicolo, perchè la fermata implica che comunque si ha guidato in condizioni di ebbrezza, come poi rilevato dall’etilometro. Nel caso dell’uomo, però, la macchina era ferma da tempo, per cui il giudice ha assolto l’imprenditore. Morale della favola: se siete ubriachi, non vi mettete al posto di guida, nemmeno se la vostra auto è ferma.

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... alcool, auto, freddo, ghiaccio, patente
Autodimerda.it, il sito che recensisce e sfotte le auto brutte

Non dite 'de gustibus'. Alcune auto sono brutte, anzi orribili. Punto. Auto orrende oggettivamente, che...

Chiudi