Accoltellamento Gaeta, William rimane in carcere. Sarà curato per due anni



A Gennaio un giovane di Gaeta, mio coetaneo, William V., si rese protagonista di una vicenda di cronaca giudiziaria, tentando di accoltellare un altro ragazzo, in pieno centro, a Gaeta.
Per lui scattarono subito le manette, in quanto non incensurato. E’ di ieri la sentenza del giudice Rosanna Brancaccio che riguarda William, assolto perchè incapace di intendere e volere.
Il giudice Brancaccio non ha voluto rilasciare libero il giovane, bensì ha acconsentito, come suggerito dal medico psichiatra Pino Ionta, incaricato della perizia, di sottoporlo a delle cure. Il ventinovenne verrà ospitato per i prossimi due anni in una struttura residenziale riabilitativa che proverà ad aiutarlo nel suo recupero.
Secondo il dottor Ionta, infatti, al momento del tentato accoltellamento, le sue capacità di intendere e volere erano fortemente scemate fino a renderlo di fatto incapace. Capace, invece, di intendere il processo ma definito socialmente “poco sicuro”, il suo stato, sempre secondo il perito, è stato concausato dall’adozione di sostanze stupefacenti. Per lui ora si aprono le porte di una comunità di recupero.

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... accoltellamento, carcere
Bambino venduto a Cassino per 25000 euro. In manette anche un avvocato campano

  Un bambino pagato venticinquemila euro. Questa la cifra concordata, ed in parte pagata, ad...

Chiudi