Roma, condannato a due mesi di carcere per un parcheggio in doppia fila



Lascia la macchina in doppia fila bloccando l’uscita di due condomini: denunciato per violenza privata, è stato condannato a due mesi di carcere

auto doppia filaLasciare una macchina in doppia fila è pratica piuttosto comune, soprattutto nelle grandi città, dove il problema dei parcheggi è sempre più pressante. Di solito la cosiddetta sosta selvaggia è finalizzata a sbrigare una commissione veloce in un negozio, ma lasciare una macchina in doppia fila è comunque un atto che va contro il codice della strada e l’automobilista responsabile, se colto in flagrante, è passibile di multa e di rimozione del veicolo.

A Roma, tuttavia, una macchina parcheggiata tutta la notte in modo poco consono è costata una condanna a due mesi di carcere per il proprietario, accusato di violenza privata e denunciato da due condomini impossibilitati ad andare a lavorare.  Nonostante la condanna sia recente, la vicenda risale al 2008, quando un lavoratore romano, rincasato tardi dal lavoro, non trovando parcheggio sotto casa ha deciso di lasciare la sua Golf in doppia fila. La mattina dopo una coppia di condomini in procinto di andare al lavoro si è resa conto che la macchina dell’uomo stava bloccando la loro e riconosciuto il proprietario hanno cominciato a suonare il clacson, citofonare all’uomo, per poi arrivare a bussare sonoramente alla porta del suo appartamento.

L’uomo, che in sua difesa ha portato un handicap uditivo che lo costringe a portare un apparecchio acustico, si è accorto tardi del fatto che la coppia stava cercando di attirare la sua attenzione e quando è sceso per spostare la macchina, profondendosi in scuse, è riuscito ancora a incrociare la coppia, che mentre lasciava il palazzo in sella a uno scooter lanciava la minaccia di denuncia verso l’uomo.

La minaccia si è poi concretizzata e l’uomo, dopo un lungo iter giudiziario, è stato recentemente condannato dalla Corte di Cassazione a due mesi di carcere con l’accusa di violenza privata. L’unico modo per lui di evitare la prigione, ora, è di rifondere la coppia denunciante con un indennizzo di 4mila euro.

Video:

http://www.ilmessaggero.it/ROMA/CRONACA/parcheggio_carcere_sosta_selvaggia_condanna_auto/notizie/345395.shtml

-------------
-------------
GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... carcere, cassazione, codice della strada, denuncia, parcheggi, roma
luoghi romani nazismo
I posti di Roma più importanti e simbolici dell’occupazione nazista

I luoghi di Roma simbolo della seconda guerra mondiale, dalle Fosse Ardeatine al Ghetto, da...

Chiudi