Lettere su muri e pavimenti per decorazioni originali e fai da te: il lettering



La tecnica del lettering per le decorazioni di pareti e pavimenti di casa

letteringSe si ha una stanza spoglia, i muri sono bianchi ma tristi e si vorrebbe darle una marcia in più, si può ricorrere al fai da te. La nuova tendenza è il decorare col lettering. Il lettering per i tecnici, per spiegarlo in maniera molto semplice, è il “design” del carattere, ma usato nell’ambito della decorazione sta a significare decorare con lettere e parole, non importa se siano colorate o con carattere differente (corsivo, stampatello minuscolo o grassetto), e addirittura molti architetti usano i numeri. Usando font diversi o di differenti dimensioni, queste insignificanti scritte possono diventare delle vere e proprie opere d’arte.

Bisogna comunque stare molto accorti nel decorare usando questa tecnica, perché un conto è usarla su una parete in maniera anche provvisoria (basterà ridipingerla se il risultato non soddisfa), ma tanti fanno l’errore di sfruttare il lettering anche per decorare il pavimento, non tenendo in considerazione che le scritte rimarranno per sempre, almeno per chi non ha abbastanza soldi per rifarlo. Per quanto riguarda le pareti, nei negozi specializzati ci sarebbero in vendita degli appositi stencil adesivi da applicare in maniera facile e veloce. Alcuni si possono staccare e riutilizzare a proprio piacimento.  E’ anche vero che sono un po’ anonimi e, nonostante font diversi, risultano tutti uguali e poco originali. Ed ecco perché può venire in aiuto il fai da te.

 


Si possono acquistare delle lettere in legno grezzo o in compensato, le quali si possono decorare usando vernice spray o carta da parati adesiva, sempre trovabili negli stessi negozi. Per i più coraggiosi, ci si può procurare del compensato con un materiale chiamato carta grafite.

Prima di applicarla sulle lettere, però, si consiglia di carteggiare in maniera preventiva il legno, applicarla e ricarteggiare nuovamente curando specialmente i contorni e l’interno, anche lavorando con diverse consistenze di carta vetrata (ottime quella  grana grossa e a grana finissima: la prima dà un effetto grossolano ma efficace, la seconda per chi ama i lavori di precisione).

Ottenuta la sagoma della lettera, stendere almeno due mani di gesso (lasciando asciugare tra l’una e l’altra) e stendere il colore scelto (sono ottimi i contrasti: se si ha una parete bianca è meglio optare per un colore scuro, mentre per una parete colorata è meglio il bianco o il colore complementare). Infine, si può stendere un fissante per proteggere la vernice. In teoria, se si opta per uno smalto non ci dovrebbero essere problemi, in quanto è già di suo protettivo, ma è meglio chiedere preventivamente consiglio al negoziante, onde evitare di vanificare ore di lavoro una volta passato lo straccio per pulirle! Non resta quindi che collocare l’opera sulla parete per essere ammirata da tutti.

-------------
-------------

 

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in decorazioni, fai da te
eliminare muffa
Come eliminare la muffa con un rimedio naturale, senza candeggina

Convinti che la candeggina sia l'unico antimuffa? Ecco un preparato fai da te naturale che...

Close