Nuovo Isee per famiglie numerose, contro i finti poveri



Ecco i dettagli del calcolo della nuova Isee. La riforma dell’indicatore della situazione economica equivalente darà più peso a patrimonio immobiliare e mobiliare

nuova iseeStop a chi, finto povero, possiede auto di lusso e prende dallo Stato soldi attraverso sussidi, prestazioni previdenziali ed assistenziali, agevolazioni fiscali e contributive. E’ questo uno degli obiettivi, quello di allontanare i furbetti, per cui il Governo italiano presieduto dal Premier Enrico Letta ha annunciato la messa a punto di un nuovo metodo di calcolo dell’Isee, una vera e propria riforma dell’Indicatore della situazione economica equivalente.

Rispetto al vecchio Isee conterà di più il patrimonio e saranno maggiormente avvantaggiate le famiglie numerose e quelle dove sono presenti disabili. Il nuovo Isee è quindi una novità contro le discriminazioni anche se, in accordo con quanto riportato dall’Adiconsum, la riforma dell’indicatore della situazione economica equivalente non partirà subito in quanto ci sono da definire i decreti.

Sarà dato più peso in futuro non solo alla casa, ma anche al patrimonio con meccanismi di tutela, attraverso il sistema delle deduzioni, per le famiglie numerose in affitto o in prime case di proprietà, e per quelle dove sono presenti disabili.

Le deduzioni sul reddito balzano infatti a 4 mila euro per ogni persona con disabilità media, 5.500 euro con disabilità grave e 7 mila euro se non autosufficiente. Se trattasi di minori disabili le deduzioni salgono ancora a 5.500, 7.500 e 9.500 euro rispettivamente, per disabilità media, grave o non autosufficienza.

Video:

Contestualmente la fruizione indebita delle agevolazioni attraverso Indicatori della situazione economica equivalente (Isee) non congrui sarà contrastata attraverso il rafforzamento dei controlli incrociati tra le banche dati fiscali e quelle contributive.

-------------
-------------
GD Star Rating
loading...
-------------

-------------

2 pensieri riguardo “Nuovo Isee per famiglie numerose, contro i finti poveri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... adiconsum, dichiarazione redditi, enrico letta, governo
seconda rata imu
Seconda rata Imu prima casa, conguagli gennaio 2014: il grande caos

Il Codacons vuole una proroga sulla scadenza del conguaglio della seconda rata Imu per la...

Chiudi