Cessione del quinto, chi la può richiedere e come fare per ottenerla



Spiegazione del prestito con cessione del quinto dello stipendio

cessione del quinto spiegazioneLa cessione del quinto è una particolare forma di prestito che prevede un rimborso a rate costanti. Queste rate sono trattenute direttamente dallo stipendio o pensione, e il loro importo non può mai superare la quinta parte della retribuzione, al netto di eventuali emolumenti accessori. Da qui il nome di questo finanziamento, ovvero cessione del quinto dello stipendio.

La normativa che regola questo prestito stabilisce che a richiedere la cessione del quinto possono essere solo lavoratori dipendenti e pensionati.

La solvibilità del richiedente legata essenzialmente alla solvibilità del suo datore di lavoro e dell’ammontare del TFR maturato. Ragion per cui solo alcune categorie di lavoratori o ex lavoratori possono richiedere la cessione del quinto, ovvero:

 


  • I dipendenti statali e pubblici;
  • I lavoratori a tempo indeterminato dipendenti di Società per Azioni e di alcune SRL;
  • Alcune tipologie di lavoratori a tempo determinato. In questo caso la durata del prestito deve essere inferiore alla durata del contratto lavorativo.
  • I pensionati, con l’eccezione dei percettori di pensioni sociali e di invalidità civile.

Per richiedere un prestito con la cessione del quinto dello stipendio occorre presentare, oltre ad un documento di riconoscimento, anche l’ultima busta paga che provi il rapporto di lavoro attualmente esistente oppure, per i pensionati, l’ultimo cedolino  della pensione e la certificazione da parte dell’ente previdenziale della quota che può essere usata per il rimborso.

Dunque si tratta di pochi e limitati documenti: per chi vuole accedere ad un prestito con cessione del quinto dello stipendio o pensione basterà informarsi sulle proposte commerciali delle varie società finanziarie presenti nella sua città.

-------------
-------------

Online è ancora più semplice, in quanto esistono dei comparatori che effettuano automaticamente, sulla base di poche informazioni (come età del richiedente e ammontare di stipendio o pensione) una comparazione fra vari operatori finanziari, presentando preventivi che poi verranno valutati e scelti dal richiedente.

Per valutare il prestito più conveniente e adatto, occorre tra l’altro fare attenzione al TAN e TAEG: Questi due indicatori sono quelli che, fra tutti, permettono di capire fino a che punto un prestito è che in realtà è realmente conveniente, oppure se si tratta di un prestito da cui tenersi alla larga perchè camuffato attraverso un’impeccabile campagna pubblicitaria

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in cessione del quinto, pensionati, prestito
cud pensionati
Cud pensionati Inps, ecco come fare per averlo in formato cartaceo

Il Cud per i pensionati non arriva più in formato cartaceo tramite lettera dell'Inps. E...

Close