Il presidente Napolitano a Cassino nel 70esimo della sua distruzione



Settanta anni fa i bombardamenti e la distruzione della città di Cassino, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nella città martire

napolitano a cassinoSi è conclusa poco dopo mezzogiorno del 15 marzo 2014 la cerimonia di ricordo delle vittime di guerra nel 70esimo anniversario della distruzione della città di Cassino.

A presiedere la cerimonia il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che ha commemorato i tanti civili e militari caduti nelle battaglie di Montecassino e Cassino. In piazza De Gasperi, oltre alle numerose autorità civili e militari, c’era anche il ministro della Difesa Roberta Pinotti.

Dopo un mese dal bombardamento dell’abbazia di Montecassino, esattamente settanta anni fa gli alleati rasero al suolo la città martire, sganciando mille tonnellate di bombe e sparando milleduecento proiettili. L’azione militare durò otto lunghissime ore.

“Un bombardamento di 8 ore con tonnellate di bombe sganciate fino al 23 marzo quando i tedeschi ritirarono ma continuarono le sofferenze. Quando gli sfollati tornarono trovarono solo macerie e sofferenza. Si guardò a cassino come un segno di morte e fu la gente a dimostrare che si poteva rinascere. Chiesero ed il mondo rispose, ma le sofferenze furono tante e tra queste anche la malaria che fu vinta con tanti sforzi”.

A ricordare le vicende storiche della distruzione di Cassino è stato il sindaco Giuseppe Golini Petrarcone, nel suo discorso (vedi testo integrale) che ha preceduto quello del ministro della Difesa e del presidente Napolitano.

-------------
-------------

Nelle parole del sindaco di Cassino, anche il ricordo del primo sindaco del dopoguerra, Gaetano Di Biasio, nominato dalla Prefettura e Pier Carlo Restagno, a cui si riconoscono una serie di azioni con cui si riuscì a far ripartire l’economia in una città distrutta e violentata dalla guerra. Ad entrambi sono state nominati vie e piazze cittadine.

Nel finale il sindaco non ha risparmiato di citare la crisi che sta attualmente colpendo l’Italia intera, Cassino compresa. “La politica torni a impegnarsi per la gente cosí come si fece dopo la distruzione, serve”  – questo l’appello di Petrarcone, rivolgendosi direttamente a Napolitano – “una nuova classe di leader e una politica che non si chiuda a difesa dei privilegi”.

Nel cuore della cerimonia il discorso del presidente Napolitano: “Anche a distanza di 70 anni nella memoria di qualsiasi donna o uomo nato qui è impressa la storia terribile che deve essere tramandata alle nuove generazioni. Memoria che deve servire per ricordare l’irrazionalità della guerra.”

Il Capo dello Stato ha poi ricordato il sacrificio degli eserciti stranieri, in particolare di quello polacco.

“Io stesso” – ha proseguito Napolitano – “ho subito i bombardamenti su Napoli e che sapevamo che quello era il prezzo da pagare per liberarci dal nazifascismo e per questo accogliemmo quelle bombe come liberatrici”.

Dagli anni della seconda guerra mondiale ai nostri giorni, con i conflitti bellici in Medio Oriente e la guerra in Ucraina: “Alla pace conseguita in Europa nel tempo che si accompagni una svolta di pace in Medio Oriente e dovunque insorgono timori di guerra prendere la via del dialogo e nella politica devono prevalere le preoccupazioni e ragioni dell’altro”.

Nel suo intervento il Presidente della Repubblica ha poi parlato dell’importanza dell’unità dell’Europa: “l’unità europea rimane la via maestra per progredire, ciascuno nei nostri paesi, nel nuovo mondo globale, la via maestra per rafforzare e diffondere la pace sulla base di una effettiva giustizia e coesione sociale.”

Non sono mancate proteste e dissensi nei confronti di Napolitano al suo arrivo da parte di un gruppo di precari, disoccupati e cassintegrati di alcune aziende del Frusinate.

 

Via:

http://www.direttanews.it/2014/03/15/70-anniversario-bombardamenti-a-cassino-napolitano-europa-via-masetra-per-progresso/

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Napolitano-a-Cassino-70-anni-dopo-bombardamento-1944-abbazia-5b6c9ee2-a1dc-4dc1-8b2f-1dba75ed21a7.html

Video Repubblica: http://video.repubblica.it/politica/la-visita-di-napolitano-a-cassino-mai-piu-guerre/159272/157765?ref=HRER3-1

 

Le foto di Napolitano a Cassino:

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.739001859466989&type=3&l=855e2e9b72

https://www.facebook.com/testa.blablablawebtv/media_set?set=a.449390525194456.100003705363476&type=3

http://www.atuttapagina.it/2014/03/15/cassino-le-foto-della-visita-di-napolitano/

Foto e video del Presidente della Repubblica a Cassino sul sito ufficiale del Quirinale: http://www.quirinale.it/elementi/Continua.aspx?tipo=Notizia&key=41570

Le reazioni della visita di Giorgio Napolitano a Cassino con l’hashtag #napolitanocassino

Video:

Sul sito www.dalvolturnoacassino.it tutte le informazioni sulla battaglia di montecassino

GD Star Rating
loading...
Il presidente Napolitano a Cassino nel 70esimo della sua distruzione, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... bomba, cassino, distruzione di Cassino, giuseppe petrarcone, guerra, ministro, montecassino, napolitano, politica, protesta
tatuaggio cane
Fa tatuare il cane, ma su Internet esplode la protesta

Tatuaggio su un cane, protestano gli animalisti dopo aver visto la foto su Instagram. E'...

Chiudi