Vacanze in barca: regole per un viaggio in mare



Vacanza in barca a vela o catamarano? Le regole per viaggiare in mare e cosa portare nella valigia a bordo dell’imbarcazione

vacanza in barcaFare una vacanza alternativa, immersi nel blu profondo del mare e assaporando la vita marittima, è un po’ ìl sogno di tutti gli amanti del mare. Ma tra sognare e mettere in pratica  ce ne vuole, anche perché per chi non è esperto è normale avere molti dubbi in merito. Intanto, il mezzo di trasporto: meglio un catamarano o una barca vera e propria?  Ci si deve fare la doccia fuori dalla barca o la si può fare a bordo? Lo skipper deve dormire a bordo? Se si ha voglia, per la bella stagione, di prenotare una vacanza in mare, è bene sapere alcune regole basilari.

E’ bene ricordare che il catamarano e la barca a vela sono due imbarcazioni differenti: la barca a vela è considerata più sportiva, perché veramente fa sentire emozioni forti e il vivere in pieno l’esperienza del mare, con sbandate e manovre veloci. Il catamarano invece è più adatto per chi vuole viaggiare comodo, grazie agli ampi spazi a bordo. Inoltre, con il catamarano ci si può avvicinare alla costa, ma i costi di ormeggio sono cari.

Al contrario di quanto si pensa, noleggiare una barca costa meno che dormire in un hotel: il prezzo medio si aggira sui 45 Euro a persona, ma bisogna considerare che le spese dell’ombrellone, i noleggi e i mezzi di trasporto e altro, oltre che risparmiare sui pasti. Inoltre, non si devono osservare determinati orari di rientro. Se si viaggia in due, meglio una barca della grandezza di 30 piedi, mentre se si viaggia numerosi, meglio prenderla da 3 o da 5 cabine, a seconda del numero di persone. Lo skipper dormirà a bordo, quindi anche lui dovrà avere il suo letto.

Per quanto riguarda la valigia:  il consiglio è utilizzare la valigia morbida, per inserirla negli armadi appositi. Gli spazi in barca sono molto limitati, quindi meglio ridurre il bagaglio all’osso. Portare senz’altro i costumi, ma anche un maglione e una giacca antivento, utile durante le attraversate. Poi, un paio di scarpe da ginnastica, scarpe adatte per una serata estiva fuori, jeans, pareo, un vestito elegante e alcune t-shirt completeranno il bagaglio. Da non scordare la crema solare, gli occhiali da sole e il cappello contro le insolazioni.

Tutte le barche hanno in dotazione docce interne e acqua calda, ma bisogna usarla con parsimonia, in quanto l’acqua dolce è scarsa, e per ricaricarsene bisogna fermarsi in porto. Esistono degli shampoo e dei saponi marini, che permettono di lavarsi con l’acqua di mare: una idea utilissima per risparmiare, oltre che chiudere il rubinetto quando ci si insapona o si lava i denti. Per cucinare, se si è in mare aperto ,l’acqua di mare è ottima (mischiata con l’acqua dolce) ed è utilissima per lavare i piatti.

-------------
-------------

Tutti i dispositivi elettronici si possono portare, usare e ricaricare: in alcune imbarcazioni la corrente c’è solo se si è ormeggiati in porto, ma tutte hanno la presa accendisigari che funziona a motore acceso. Se manca segnale per il cellulare, niente paura, perché c’è la radio di bordo.

Video:

Le imbarcazioni hanno ormai tutti gli elettrodomestici, come del resto le pentole e il necessario per cucinare. Meglio comunque acquistare cibi a lunga conservazione e che non occupano tanto spazio in cambusa. L’acqua dev’essere in bottiglie di plastica e non bisogna avere paura di esagerare con le confezioni, così come la carta igienica.

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... barca, barca a vela, catamarano, mezzi di trasporto, vacanze, vacanze in barca, valigia
viaggi low cost prenotazione
La data più conveniente per risparmiare sui voli low cost

Prenotazione viaggi low cost, quando la si fa troppo in anticipo o troppo in ritardo...

Chiudi