Tragedia Ventotene, l’addio alle due studentesse



In centinaia sotto la pioggia hanno voluto comunque partecipare ai funerali di Sara Panuccio e Francesca Colonnello, le due ragazze di 14 anni che martedì scorso sono morte sotto a causa della frana di un costone di roccia sull’isola di Ventotene. Nonostante l’esplicita richiesta dei familiari della due giovani in molti hanno voluto manifestare il proprio cordoglio e manifestazione di dolore alle famiglie colpite da questo grave ed incolmabile dolore. Alle 16 la chiesa di Sant’Anna di Morena alla periferia di Roma era gremita. I genitori si da subito avevano chiesto che i funerali venissero celebrati in forma privata, senza la presenza di politici nè giornalisti. La richiesta è stata rispettata fino ad un certo punto perché comunque all’esterno della chiesa in centinaia si sono assiepati ed hanno partecipato alla cerimonia ascoltando le parole del sacerdote attraverso un sistema di amplificazione. Non sono mancati i compagni di scuola, i professori della scuola media «Anna Magnani» dove le due amiche frequentavano la terza, i parenti. Tra i parenti anche alcuni zii di origine dominicana, arrivati ieri in Italia, ma anche tanti vicini che hanno voluto rimanere in vicino alla famiglia. Tra la folla anche il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, che ha raggiunto intorno alle 16 la parrocchia di Sant’Anna. Come si ricorderà le due 14enne sono morte travolte da una roccia di tufo che si è staccata dalla parete della spiaggia di Cala Rossano. Stavano partecipando ad una campus scuola sull’isola di Ventotene. Martedì mattina intorno alle 11 il gruppo aveva lasciato l’albergo dove soggiornava per andare sulla spiaggia di Cala Rossano. Tutto si è consumato in pochissimi secondi. I ragazzi hanno avuto giusto il tempo di lasciare gli zaini e sedersi sulla spiaggia. Uno de ragazzi rimasti feriti è riuscito a togliersi solo una scarpa. Poi quella orribile fine: travolti da un masso caduto da pochissimi metri, tre al massimo quattro. Una delle due è stata colpita alla schiena e alle gambe, l’altra alla testa e al torace. Per Francesca è stato fatto un tentativo di rianimazione da parte dei primi soccorritori, purtroppo invano. Per Sara invece non c’è stato niente da fare, è morta sul colpo. Anche il sindaco accorso qualche minuto dopo ha tentato di prestare soccorso, da momento che è un medico. Ha cercato di rianimare Francesca ma la giovane è spirata dopo pochi secondi. Per domani a Ventotene sarà officiata la messa in suffragio delle due giovani. Vi parteciperà l’arcivescovo, un delegato della regione Lazio, un delegato della provincia e probabilmente la vicepreside della scuola Anna Magnani di Roma.

Video:

tratto da Latina Oggi  http://www.dagolab.eu/public/LatinaOggi/Archivio/24_04_2010/pag35golfo.pdf

GD Star Rating
loading...
-------------
-------------

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... crollo ventotene, morte
Foto e video: la spiaggia di Cala Rossano, luogo del crollo a Ventotene

Con l'arrivo del pomeriggio nella Rete cominciano ad arrivare anche le prime foto del luogo...

Chiudi