Risarcimenti Goinsardinia, ecco come ottenerli (aggiornamento)



Arrivano i risarcimenti per chi ha subito disagi con i traghetti Goinsardinia. Ecco come richiedere i risarcimenti, e i consigli di ConfConsumatori, e i pro e i contro dei rimborsi parziali

goinsardinia risarcimentoNella vicenda relativa ai disservizi della Goinsardinia, chi deve risarcire? La compagnia di navigazone Goinsardinia oppure la società Anek Lines che ha ritirato la nave con la conseguente soppressione delle tratte? Ebbene, secondo il responsabile nazionale trasporti di Confconsumatori, avv. Carmelo Calì, ed il Presidente nazionale dell’Associazione, Mara Colla, gli indennizzi spettano alla Goinsardinia dalla quale i passeggeri hanno acquistato i biglietti.

Passeggeri che, sottolinea altresì la Confconsumatori, non rientrano e comunque sono totalmente estrananei ad ogni controversia tra la Goinsardinia e la Anek Lines. L’Associazione in merito ricorda come, rispetto ai disservizi che si sono verificati alla fine dello scorso mese di luglio del 2014, manchino pochi giorni per presentare reclamo in quanto c’è un tempo massimo di due mesi così come previsto dall’apposito Regolamento Comunitario.

La richiesta di risarcimento non si limita al solo rimborso integrale o parziale del biglietto acquistato dalla compagnia di navigazione Goinsardinia, ma anche tra l’altro alle spese di mancata assistenza che consistono nella fornitura dei pasti e del pernottamento.

Sul sito Internet della compagnia di navigazione Goinsardinia è peraltro presente un form online per inviare la richiesta di rimborso relativamente alle tratte soppresse, ovverosia quelle da Livorno per Olbia e da Olbia per Livorno, ma la Confconsumatori sconsiglia di accettare rimborsi parziali. Inoltre, nel caso in cui la Goinsardinia dovesse proporre di rimborsare con buoni o con altri servizi, il consumatore ha tutto il diritto di rifiutare e di richiedere il rimborso in denaro.

AGGIORNAMENTO 31 OTTOBRE 2014: torniamo volentieri a parlare della vicenda dei disagi subiti dai passeggeri della Goinsardinia.

-------------
-------------

Nel video qui sotto, segnalato dai responsabili del sito del Codacons, c’è una breve presentazione che riepiloga la vicenda dei traghetti Goinsardinia, e spiega come poter ottenere dei risarcimenti. Nel risarcimento è incluso non solo  prezzo del biglietto del traghetto (compresi quelli di compagnie alternative), ma anche un risarcimento per i danni subiti dalla mancata partenza o dal ritardo del traghetto stesso. Possono partecipare tutti coloro i quali hanno subito le 12 ore di ritardo nell’ultimo viaggio della compagnia, oppure che non sono potuti partire pur avendo acquistato regolarmente il biglietto.

Video:

Le istruzioni per partecipare sono indicate  sul sito ufficiale del Codacons, http://www.codacons.it/articoli/odissea_goinsardinia_ecco_come_chiedere_il_risarcimento_del_danno__270962.html

GD Star Rating
loading...
-------------

-------------

Un pensiero riguardo “Risarcimenti Goinsardinia, ecco come ottenerli (aggiornamento)

  • 31 Ottobre 2014 in 15:52
    Permalink

    Buonasera,
    vorremmo portare alla Vs. conoscenza il ricorso che il Codacons ha avviato in favore dei passeggeri di Goinsardinia. Nel video, i dettagli dell’azione spiegati dall’avv. Luisa Filippucci, responsabile nazionale.
    Ove fosse di Vs. interesse, Vi pregheremmo di portarlo a conoscenza dei Vs. contatti, presumibilmente interessati all’argomento.

    https://www.youtube.com/watch?v=UMimpLbsfAU

    Codacons

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... altroconsumo, consumatori, goinsardinia, nave, risarcimento, sardegna, traghetti
Gola di Gorrupu
Vacanza in Sardegna: visitare Gola Gorropu

Anche la Sardegna ha il suo piccolo Grand Canyon, ma si chiama Gola Gorropu. Esso...

Chiudi