Rosetta, la sonda Philae è arrivata: alla scoperta della cometa



A coronamento di un’operazione durata 10 anni la sonda Philae ha raggiunto la superficie della cometa 67 P/ Churjumov-Gerasimenko. Ecco cosa ha trovato.

sonda philae atterraggio cometaE’ la prima volta che accade nella storia moderna. Uno di quegli eventi capaci di creare attesa e eccitazione non solo in tutto lo staff interessato ma anche nei milioni di curiosi che hanno seguito la vicenda dai notiziari. In data 12 novembre 2014 è arrivato un segnale di conferma proveniente da una distanza di ben 511 milioni di chilometri.

Ad inviare questo segnale, che ha impiegato 28 minuti per raggiungerci, è stata la sonda Philae atterrata alle ore 16,35 dello stesso giorno sul nucleo di una cometa chiamata 67 P/ Churjumov-Gerasimenko.

Missione tutt’altro che semplice per il lander Philae che è atterrato su un oggetto celeste particolarmente turbolento e completamente costituito da ghiaccio. Dopo un viaggio durato quasi 10 anni la sonda Rosetta ha infine raggiunto la cometa che si spera possa rivelare importanti informazioni relative alle origini della vita. Rosetta continuerà ad orbitare intorno alla cometa anche per tutto il 2015. Ma cosa farà Philae nel frattempo? Attraverso trivellazioni analizzerà lo strato di ghiaccio sotto la superficie, e invierà i dati direttamente sulla Terra. Il sistema di trivellazione è stato studiato per sopportare le temperature di meno 160° raggiunte sulla cometa.

 


La prima trivellazione non è ancora stata effettuata e potrebbe essere sospesa per un problema verificatosi nelle ultime ore. Al momento sembra che solo due dei tre ancoraggi del lander siano fissati a terra, ma i tecnici rassicurano che non dovrebbe esserci rischio di ribaltamento.

Ciò che preoccupa di più è la mancanza di energia sufficiente per garantire le funzioni vitali di Philae. Si procederà pertanto con un riposizionamento dei panelli solari e qualora la situazione non cambiasse si potrebbe optare per un’ibernazione momentanea, in attesa che la cometa raggiunga una posizione più vicina al sole.

-------------
-------------

Non escludiamo, che in base all’interesse riscontrato potremo preparare ulteriori articoli per tenere aggiornato il diario di bordo di questa sonda.

Via: http://www.esa.int

GD Star Rating
loading...
Rosetta, la sonda Philae è arrivata: alla scoperta della cometa, 9.5 out of 10 based on 2 ratings

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in astronomia, cometa, philae, rosetta, sole, sonda spaziale
luna marte google maps
Con Google Maps è ora possibile visitare Marte

Grazie ad un aggiornamento effettuato alla versione Web di Maps potremo visitare Marte e la Luna. Scopriamo...

Close