Troppe richieste di eutanasia su animali, veterinario milanese si ribella



‘”Mi sono rotto i c..”: un veterinario di Milano protesta nel suo ambulatorio contro le troppe richieste di iniezioni letali ad animali domestici per ragioni futili, come se fossero dei soprammobili di cui disfarsi quando ci si è stufati

protesta veterinario contro padroni animali domesticiLa società di oggi è diventata particolarmente attenta agli animali, con una cultura sviluppatasi negli ultimi anni basata sull’importanza di non abbandonare o maltrattare altri esseri viventi.

Come spesso accade, tuttavia, in tutte le questioni importanti si rischia di estremizzare le proprie posizioni, assistendo quindi a sproloqui di persone che ritengono la vita animale più importante di quella umana, piuttosto che a barbare uccisioni perpetrate ai danni di cani e gatti da parte di individui spregevoli.

Attraverso un post su Facebook diventato virale un veterinario milanese ha recentemente denunciato la pratica, sempre più comune, di chiedere la soppressione di animali sanissimi solo perché ci si è stancati di loro.

 


Il medico, Alessio Giordana, ha pubblicato sul social network la foto affissa nel suo studio in cui, anche con toni coloriti, annuncia di essere stanco delle continue richieste di soppressione senza giustificato motivo, annunciando che le eutanasie verranno praticate esclusivamente secondo il giudizio del direttore sanitario e a fronte di condizioni di salute dell’animale che ne giustifichino l’uccisione.

 

https://www.youtube.com/watch?v=0wbDQvXnrHc

-------------
-------------

In una intervista rilasciata a Tgcom24 il dott. Giordana ha parlato di come sempre più spesso l’animale di compagnia venga considerato come una proprietà e non come un essere vivente, con il conseguente desiderio di disfarsene nel momento in cui non corrisponde più alle proprie esigenze, ci si è stufati di lui o non si è più in grado di accudirlo praticamente ed economicamente.

C’è troppa superficialità in alcuni soggetti che decidono di prendere un cane o un gatto, desiderosi di renderli un completamento naturale di sé stessi, ma senza preoccuparsi delle loro esigenze.

Il veterinario milanese è cosciente di aver sollevato un vespaio, probabilmente poco gradito all’Ordine dei Veterinari, ma la forte condivisione del post su Facebook potrebbe aver contribuito a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento.

 

GD Star Rating
loading...
Troppe richieste di eutanasia su animali, veterinario milanese si ribella, 10.0 out of 10 based on 2 ratings

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... alessio giordana, animali abbandonati, animali domestici, eutanasia, intervista, milano, protesta
masha cane che aspetta padrone morto
Masha come Hackiko: aspetta il padrone morto da due anni

Masha: la cagnolina che fedelmente aspetta di rincontrare il suo padrone morto da due anni....

Chiudi