Gaeta, don Giuseppe Sparagna aggredito in chiesa



Don Giuseppe SparagnaENTRA in chiesa con la borsa piena di sassi e mattoni ed inizia a gettarli contro il parroco che aveva appena finito di celebrare la messa. Una casalinga di Gaeta è finita in manette con l’accu – sa di avere tentato di uccidere un parroco. Il grave episodio di cronaca si è registrato sabato nel tardo pomeriggio all’interno del santuario della Santissima Annunziata di Gaeta. La donna, C.M. 50enne casalinga, che stando ai testimoni presenti in chiesa si trovava in evidente stato di alterazione psicofisica, è entrata in azione al termine della funzione religiosa. E’ r i m asta in attesa che Monsignor Giuseppe Sparagna, fratello del noto musicista Ambrogio finisse di celebrare la messa ed entrasse all’interno della sacrestia.
Uscita dall’ombra lo ha seguito all’interno e alla presenza di altre persone ha iniziato ad inveire ingiuriando contro il sacerdote che ancora si trovava nei pressi dell’altare. In questo breve tratto la donna non si è più limitata ad inveire ma ha estratto, dalla propria borsa, alcuni mattoni e sassi che ha lanciato in rapida successione. Così ha colpito il prelato alla tempia ed a un piede, Nel frattempo alcuni dei presenti avevano già inoltrato una chiamata di soccorso alle forze del’ordine in quanto la situazione aveva tutta l’aria di finire male. I carabinieri della stazione della compagnia di Gaeta, coordinati nelle operazioni dal comandante Daniele Puppin, nell’arco di poco sono arrivati nei pressi della chiesa. Hanno provveduto subito ad immobilizzare la casalinga, mentre il parroco è stato trasportato presso il vicino pronto soccorso d el l ’ospedale Monsignor Di Liegro di Gaeta. Dopo i primi accertamenti si è reso necessario il suo ricovero presso l’ospedale civile Dono Svizzero di Formia. Per quanto riguarda la 50enne nei suoi confronti, al termine degli accertamenti di rito, è stato formalizzato l’arrestato. E’ stata quindi tradotta presso la casa circondariale di Roma Rebibbia, come disposto d al l’autorità giudiziaria. Qui resta a disposizione e nei prossimi giorni sarà sottoposta ad interrogatorio e convalida dell’arresto.

[tratto da Latina Oggi del 24 maggio 2010]

————————————————————————–

Momenti di paura ieri pomeriggio all'Annunziata. Una donna, "in evidente stato di alterazione psico-fisica", ha aggredito a sassate monsignor Giuseppe Sparagna. "Avrebbe potuto ucciderlo" dichiarano gli inquirenti. La donna, una cinquantenne di Gaeta, è stata in seguito arrestata per tentato omicidio. Il sacerdote, colpito alla testa, è stato ricoverato all'ospedale di Formia ma le sue condizioni non sembrano particolarmente gravi.

-------------
-------------
Un folle gesto che poteva assurgere alla cronaca in maniera molto più eclatante. Questi i fatti: al termine della messa pomeridiana, nel Santuario della SS. Annunziata, una donna, ha aspettato il sacedote all'uscita dalla sacrestia e lo ha aggredito urlandogli insulti e prendendolo a sassate. Le cause della lite sono ancora ignote, l'unica cosa che appare certa è che la donna portava con sè nella borsetta un mattone che ha colpito il sacerdote alla tempia e a un piede. Il sacerdote è stato ferito sanguinante mentre la donna è stata subito bloccata da alcune persone presenti.

Giuseppe Sparagna, fratello del noto musicista Ambrogio, è stato per anni parroco della parrocchia di San Giacomo e attualmente ricopre la carica di Vicario dell'Arcidiocesi di Gaeta. La donna che lo aggredito è una 50enne residente in via Indipendenza, C.M. le sue iniziali. Per monsignor Sparagna è stato opportuno il ricovero in ospedale per accertamenti diagnostici, sebbene all'apparenza non ci siano danni gravi. Il parroco non ha voluto sporgere denuncia contro la signora, invitando i presenti a mandarla via.

C.M. è stata comunque arrestata oggi dai Carabinieri di Gaeta con la grave accusa di tentato omicidio aggravato e trasferita al penitenziario romano di Rebibbia. Inspiegabili finora i motivi del gesto. Secondo i Carabinieri la donna al momento del fatto era "in evidente stato di alterazione psico-fisica" e quindi potrebbe non esserci alcun motivo se non quello di un raptus di follia. Il parroco, ricoverato all'ospedale di Formia per accertamenti, ha ribadito di non volere sporgere denuncia.

Appena appresa la notizia l'Arcivescovo di Gaeta Fabio Bernardo D'Onorio si è raccolto in preghiera esprimendo il suo rammarico per l'accadatutoe invitando i fedeli alla preghiera per una pronta guarigione del suo Vicario.

[tratto da Telefree.it]

Video:

GD Star Rating
loading...

Un pensiero riguardo “Gaeta, don Giuseppe Sparagna aggredito in chiesa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... chiesa, gaeta, telefree
Ciano, i neoborbonici, Gaeta e l’unità d’Italia

QUANDO ha cominciato la sua carriera di politico (nel senso storico del termine) era stato...

Chiudi