I cibi caduti a terra possono essere mangiati?



Se un cibo cade per terra, la leggenda vuole che ci siano almeno 5 secondi di margine per prenderlo e mangiarlo prima che si infesti di ogni batterio e virus. Sembra assurdo, ma una ricerca inglese sembra dimostrare che non sia una cosa così surreale

pane caduto a terraQuando un cibo cade a terra, due cose sono da fare: o si butta, o si prende coraggio e si mangia. Esiste la regola dei 5 secondi che detta legge: se un cibo cade a terra, in teoria si hanno 5 secondi di tempo per raccoglierlo e per mangiarlo in sicurezza, visto che i batteri, a quanto sembra, non prolifichino in così poco tempo, salvando la superficie della pietanza dalla loro presenza. Ovviamente, a questa cosa nessuno ci ha dato mai peso. Sembra una sciocchezza inventata da qualcuno che non aveva voglia di rifarsi un panino, diciamo, eppure, la scienza ha voluto dimostrare con metodo scientifico se effettivamente fosse vero o meno E sorprendentemente, i risultati hanno dato delle sorprese inaspettate, anche perché altri scienziati avevano dimostrato, anni prima, il contrario.

 


Uno studio condotto dagli scienziati dell’’università di Aston, nel Regno Unito, ha evidenziato che la regola dei 5 secondi vale eccome, però dipende dal cibo che purtroppo tocca il suolo sudicio e prolifico di batteri. Alimenti come pane, pasta, dolci e altri cibi simili appiccicosi, se cadono su pavimenti piatti, ruvidi, coperti dalla moquette o da un tappeto, vengono in contatto con l’Escherichia Coli e lo stafilococco aureo anche in pochi attimi, quindi si consiglia di gettarli subito. Se invece si parla di crackers, noccioline, patatine, biscotti, si evince che i batteri già citati non riescano a infestarli rapidamente, neanche se cadono sui tappeti, in quanto questi alimenti secchi seguono al regola dei 5 secondi.

Le abitudini sonno dure a morire, in quanto la stessa comunità scientifica si è divisa a causa di questi risultati sorprendenti. Alcuni scienziati rimangono dell’idea che siano tutte sciocchezze, perché oggi cibo che cade a terra può entrare in contatto in pochi secondi, indipendente dalla superficie e dal tempo di esposizione, con l’Escherichia Coli e i vari tipi di stafilococchi esistenti, portando ad infettare l’organismo e ad ammalarsi.

GD Star Rating
loading...
-------------
-------------

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... alimenti caduti per terra, batteri, scienza
Supervista possibile grazie ad un’iniezione

Avere una super vista che permette di vedere anche al buio? Un esperimento lo ha...

Chiudi