Prelievo forzoso sui conti correnti, chi rischia e chi no



Prelievo forzoso conti correnti e bail-in, L’Abi rassicura i risparmiatori

donna con banconote euro

Nei giorni scorsi, anche sui quotidiani nazionali, sono apparse notizie secondo cui anche in Italia sarebbe stato ‘legalizzato’ il prelievo forzoso sui conti correnti. Per l’esattezza si è parlato di bail-in, ovverosia di una riduzione del debito, nella gestione delle crisi bancarie, dall’interno partendo dagli azionisti e poi passando per gli obbligazionisti fino ad arrivare ai depositanti, ovverosia a coloro che hanno liquidità sui conti correnti.

Ma il pensionato o la casalinga con il bail in non rischia nulla in quanto l’eventuale ‘aggressione’ ai conti correnti avverrebbe solo a carico dei depositanti che hanno sul conto oltre 100 mila euro e, comunque, per la parte eccedente tale somma.

Per fare chiarezza è intervenuta pure l’ABI, Associazione Bancaria Italiana, nel pubblicare online sul proprio sito Internet un documento in pdf di sei pagine con le quali viene fatta chiarezza su quelle che sono le nuove regole europee sulla gestione delle crisi degli istituti di credito e, tra l’altro, su cosa è il bail-in, su cosa rischiano i risparmiatori ed i depositanti, e su qual è per il nostro Paese il ruolo svolto dalla Banca d’Italia.

Video:

In sostanza definire o comunque associare il prelievo forzoso dai conti correnti al bail-in è una bufala come peraltro ha messo in evidenza Alessandro Pedone sul sito Internet dell’Aduc. Non a caso proprio l’ABI nel documento citato fa presente che ‘i depositi fino a 100.000 euro, cioè quelli protetti dal Fondo di garanzia dei depositi, sono espressamente esclusi dal bail-in‘.

-------------
-------------

 

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... bail in, banca, bufala, debiti, economia, fondo di garanzia, prelievo bancario
East Forum 2015 a Roma: (Dis)ordine globale

Quale sarà il risultato degli accordi commerciali internazionali come il TTP e il TTIP? Ci...

Chiudi