Semi di lino: proprietà, benefici ed effetti collaterali


Perchè si dice che mangiare semi di lino aiuta l’organismo? Scopri la risposta leggendo qua.

semi di linoSempre più persone decidono di consumare semi di lino e molte volte lo fanno per sentito dire o perchè viene suggerito con un passaparola tra amici o al massimo se si domanda loro il perchè della loro nuova abitudine di consumare semi di lino, sanno solo rispondere :”Perchè fanno bene“.

Ma quali sono i veri benefici legati alla consumazione di semi di lino?Prima, però, di rispondere a questa domanda, cerchiamo di capire che cosa sono i semi di lino e da dove provengono. I semi di lino, come suggerisce il nome, sono i semi della pianta di lino comune, più propriamente chiamata Linum usitatissimum. Molti attribuiscono a questa pianta origini egizie, affermazione molto discutibile in quanto il lino è sempre esistito e coltivato fin dai tempi più remoti, anche se come alluso all’inizio, la sua consumazione è cresciuta in maniera esponenziale negli ultimi tempi, quando c’è stata la divulgazione di tutte le proprietà e i benefici che questi semi comportano all’organismo. Il più importante e più conosciuto beneficio è quello dell’abbassamento e regolazione del colesterolo dovuto alla presenza di omega-3, che li rende un’ottima alternativa vegetale alla carne e pesce, principali fonti animali di omega-3. Inoltre, mangiare semi di lino prima di ogni pasto, aiuta a contenere il senso di fame e quindi, si rivela un ottimo alleato per la perdita o il mantenimento di peso. L’azione anti-fame è dovuta all’abbondante presenza di fibre, che aiutano anche a risolvere il problema della stitichezza e della costipazione.

-------------
-------------

Quello che molti non sanno è che i semi di lino possono prevenire il pericoloso fenomeno dell’ aterosclerosi ( indurimento delle arterie), grazie al fatto che rendono le piastrine, leggermente meno adesive, impedendo la formazione di coaguli interni.

Nonostante siano un prodotto naturale e salutare, anche i semi di lino se usati in maniera sregolata possono comportare effetti indesiderati a carico dell’apparato gastrointestinale come gonfiore, gas, dolore addominale, stipsi, diarrea, mal di stomaco e nausea. Per evitare tutto questo basta consumare una dose limitata di semi lino, pari ad uno o massimo due cucchiai al giorno, assunti con abbondante acqua.

Video:

Infine, si vuole ricordare l’assoluta valenza informativa e non elusiva del parere medico del seguente articolo.

GD Star Rating
loading...
Semi di lino: proprietà, benefici ed effetti collaterali, 10.0 out of 10 based on 1 rating

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro... cibi che fanno bene, effetti collaterali, semi di lino
Colina : che cosa è? A che cosa serve? Dove si trova

Colina: cosa bisogna sapere su questa sostanza molto importante per la salute delle cellule nervose e non...

Chiudi