Arriva il frico vegano: friulani “indignati”


Il frico, uno dei prodotti più rappresentativi dalla cucina friulana, è stato creato nella versione bio e vegana. Sia il frico bio, sia il frico vegano saranno venduti in tutta Italia.

frichetto frico vegano

Uno dei piatti tipici della cucina friulana è senza ombra di dubbio il frico. Esistono numerose varianti, ossia quello cucinato con formaggio Montasio stagionato e quello più morbido, fatto con formaggio Montasio o latteria insieme ad altri ingredienti quali patate, sclopit, cipolle, ecc. E’ un piatto della tradizione povera contadina, dei tempi in cui si rimediava la cena con poco e si accompagnava con un bicchiere di vino e del pane, entrambi prodotti in casa. Per dirla in parole povere, anche se per i friulani sarebbero pura eresia, sarebbe una frittata composta da formaggio e altri ingredienti.

 Il frico è da tempo diventato un piatto da gourmet, presente in tutte le trattorie tipiche e protagonista nei menù di degustazione dei prodotti tipici del territorio friulano. Tanta è la fama di questa pietanza che Cucina di Carnia di Villa Santina, azienda nota per aver lanciato nella grande distribuzione i sapori tipici friulani, ha deciso di promuovere due nuovi prodotti: il frico bio e il frico vegano. Saranno chiamati entrambi “Frichetto”.

-------------
-------------

Cambiare il frico a un friulano è come cambiare bandiera a una nazione, è bene che si sappia: ogni zona poi ha la sua ricetta del frico, che ovviamente è quella originale, figurarsi se poi qualcuno vuole proporre il prodotto in versione vegana. Come si sa, il vegano non mangiano prodotti derivanti da animali, non solo la carne, quindi il frico per loro sarebbe off limits in quanto contiene formaggio. Il frico vegano è composto da patate, olio di cocco, amido, proteine del grano, fecola di patate, cipolla e sale, per poter regalare alla pietanza la tipica consistenza del formaggio. Inutile dire che i friulani sono “insorti” per ciò ancora prima di sapere del lancio di questo prodotto. Ovviamente si scherza, i friulani continueranno a mangaire il loro frico lasciando perdere quello vegano e gli amministratori della pagina Average Furlan Guys, come è il loro stile, ironizzano sui comportamenti dei friulani e della gente non autoctona verso i friulani. A volte i loro commenti vengono ferocemente criticati, ma da friulana e da donna la trovo divertente e, perché no,  a volte pure istruttiva sulle tradizioni, sui modi di dire e sui luoghi della regione. Nota dell’autrice: W la frice non significa W il frico….

Tornando in tema, al frico biologico è andata decisamente di lusso, perché l’unica particolarità sono le materie prime che vengono selezionate da produzioni rigorosamente biologiche. Sarà sufficiente aprire la confezione e riscaldare il prodotto per gustarselo davanti alla TV.

Fonte: http://www.ilfriuli.it/articolo/Gusto/Rivoluzione_culinaria_in_Friuli-points-_arriva_il_frico_vegano/10/15053

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro... alimentazione vegana, frichetto, frico, frico vegano
E’ meglio la margarina o il burro? Cosa devono mangiare i vegani?

Sono vegano non mangio burro posso sostituirlo con la margarina? Scopri la risposta leggendo qui....

Chiudi