Italiani generosi, presterebbero soldi a Totti e Valentino Rossi


Gli italiani presterebbero soldi a personaggi famosi in difficoltà economica, ecco perchè

Gli italiani? Un popolo generoso se si considera che in tanti, se solo ne avessero bisogno, presterebbero soldi non solo alla leggenda della AS Roma Francesco Totti, ma anche al fuoriclasse del motociclismo Valentino Rossi.

Nel dettaglio, stando ad un’indagine che la società di ricerche di mercato Doxa ha realizzato per conto di Circle Pay, l’app che permette di inviare e ricevere denaro come un Sms, il 57% del campione intervistato presterebbe soldi ad un vip, ad una celebrità, in base alla certezza di poter rientrare dal prestito appena possibile.


Di questi, il 19% presterebbe soldi a Valentino Rossi, ed oltre 1 su 4, il 26% per la precisione, farebbe un prestito a Francesco Totti in accordo con quanto è stato riportato da HelpConsumatori.

Per quel che riguarda invece i prestiti ad amici e familiari, dall’indagine Doxa è emerso che mensilmente l’ammontare del denaro prestato è pari a ben 800 milioni di euro.

Inoltre, per il 22% del campione il prestito di denaro a familiari ed amici avviene almeno una volta al mese, ed il 18% presta soldi per una cifra che parte da almeno 50 euro.

-------------
-------------
Video:

Coloro che prestano più soldi, oltre la soglia dei 50 euro, sono in maggioranza gli uomini rispetto alle donne con una percentuale, sul totale del campione intervistato, che è pari rispettivamente al 22% contro il 15% del gentil sesso. I Millennials sono invece coloro che prestano soldi più spesso, ma per importi medi decisamente più bassi visto che nel 33% dei casi non si superano i 25 euro.

GD Star Rating
a WordPress rating system

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altro... consumatori, denaro, francesco totti, prestito, valentino rossi
stanza hotel trivago booking
Prenotazione alberghi con Booking e Trivago, se telefoni all’hotel hai lo sconto

Prenotazione online alberghi, addio alle clausole di parity rate: l'albergo ora potrà offrire sconti rispetto...

Chiudi