Autovelox per far cassa riattivati a Minturno: 6000 multe in una settimana



Quando le casse comunali piangono miseria, la soluzione più semplice e immediata è una sola: fare multe senza pietà con gli autovelox. E così sta avvenendo nel comune di Minturno: 6000 multe in una settimana.

 


Ecco la notizia (tratta dal quotidiano 'La Provincia' di ieri) della riattivazione degli autovelox sulla Formia- Cassino e sulla superstrada Formia – Garigliano.
Riattivati gli autovelox nel Comune di Minturno. I diabolici apparecchi per le infrazioni alla velocità sono infatti stati accesi di nuovo da circa una settimana sulla superstrada Formia-Garigliano e sulla Strada statale 630 Formia-Cassino. E in una sola settimana hanno già effettuato circa seimila scatti. Ovvero seimila autovetture che hanno superato il limite di velocità. Come si ricorderà, gli autovelox sono stati sospesi nel mese di gennaio per questioni amministrative: la mole di lavoro negli uffici della Soes e dei vigili urbani di Minturno era talmente elevata da necessitare uno stop momentaneo al fine di rimettere in ordine il lavoro. Ma non è tutto, perché bisognava creare anche le condizioni di legalità per proseguire il servizio, visto che nel frattempo era uscita la direttiva del Ministro dell'Interno Roberto Maroni. Insomma, bisognava adeguarsi. E l'adeguamento prevede che a sbrigare la faccenda delle multe degli autovelox adesso siano proprio gli agenti della polizia municipale. Solo che i vigili urbani del Comune di Minturno sono in tutto dodici unità, alle quali si aggiungono gli ausiliari. Molto poco se pensiamo che in una sola settimana sono già state scattate ben seimila foto. Sembra che l'amministrazione Galasso abbia accettato di buon grado la riattivazione degli autovelox, anche perché i mancati introiti di questi mesi hanno pesato non poco sull'ultimo bilancio di previsione. Tanto per farsi un'idea di quanto ammonti il ricavo delle multe, basta vedere la voce nell'ultimo conto consuntivo approvato dalla vecchia giunta di Pino Sardelli: ben quattro milioni di euro e novecentomila euro. Una cifra che non si può certo ignorare e che rappresenta la linfa vitale di un'amministrazione comunale. Sugli autovelox della superstrada Formia-Garigliano, comunque, sono tuttora in atto delle indagini da parte dei carabinieri della stazione di Minturno, che hanno ricevuto una denuncia da parte di un avvocato di Napoli. Sotto inchiesta sarebbe la gestione degli apparecchi, affidati all'epoca alla società Soes, in totale deroga alla direttiva del ministro Maroni.

GD Star Rating
loading...
-------------
-------------

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in autovelox
Ci meritiamo questi autovelox?

[...] è proprio passando davanti a certi autovelox di assurda collocazione e ancora più assurda taratura...

Close