Guida in stato di ebbrezza, prima denunciato, poi assolto perchè è troppo avaro



Questa è una di quelle storie che difficilmente sentirete in Italia.
Nel nostro Paese l’etilometro (sulla cui affidabilità ho parlato in passato, in questo articolo) è considerato come prova schiacciante per valutare se un guidatore si trova nelle condizioni psicofisiche per poter guidare in modo sicuro. Se sta anche di un pelo oltre il limite (che è di 0,50 g/l), scatta la sospensione della patente e si entra nel limbo di pagamenti e di visite mediche a cui sottoporsi (ne ho parlato qui e qui).

 


Negli altri Paesi, forse, sono più flessibili rispetto a noi. E una dimostrazione è data proprio dalla notizia di cui voglio parlarvi: un uomo canadese è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza. Poco tempo dopo, il giudice lo ha assolto perchè ha dimostrato, attraverso testimoni, che è un avaro, e che avrebbe dovuto spendere tanti soldi in alcool per superare il limite di legge (che in Canada è superiore al nostro, infatti lì è di 0,80 – vedi qui per approfondire). Un team di esperti ha dimostrato, che l’uomo avrebbe dovuto bere almeno 4 bottiglie di birra per non superare il test del palloncino: troppo per la sua avarizia. Così è stato assolto, in quanto non è compito dell’accusato provare la sua innocenza, quanto quello dell’accusa quello di provare la colpevolezza, il “ragionevole dubbio” sollevato dall’imputato impedisce che sia condannato.

[fonte: http://www.cbc.ca/canada/north/story/2008/01/08/whse-impair.html ]

GD Star Rating
loading...
-------------
-------------

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in assoluzione, carabinieri, reato
Cassino, finto poliziotto deruba coppiette in intimità: arrestato

Un uomo di Cassino si fingeva poliziotto ed estorceva denaro, intimidendo le coppiette che erano...

Close