Napoli, il toelettatore per cani improvvisato che viola la legge. E c'è chi lo difende



toelettatore napoli abusivo

Riporto integralmente la news scritta dall'amica Barbara Botticelli sul sito agoravox.it, a proposito di un toelettatore per animali, che non sembra avere le regolari autorizzazioni di legge per esercitare.

Qualche giorno fa, camminando per le vie del centro di Napoli, nelle zone adiacenti la stazione centrale, ho notato un cartellone fuori da un negozio per animali molto attraente, con su scritto, a caratteri cubitali: Toelettatura antiparassitaria, euro 9,99.

Dato l'ottimo prezzo decido di portare la mia cagnolina, Lilly, accompagnata da mia madre. Appena entrata mi rivolgo all' "addetto", un ragazzo rumeno, chiedendo se avessi potuto far fare il bagno al mio cane. Lui mi propone di lasciare Lilly da lui e di tornare dopo un'ora a riprenderla. La cosa mi ha insospettita. In fondo non ero mai stata in quel negozio e per Lilly quella era la prima volta, così gli rispondo che sarei rimasta col mio cane e lo seguo verso lo spazio che doveva essere quello precedente alla sala di toelettatura per cani.

Sono rimasta, a prima vista, un po' sorpresa, perché l'ambiente mi è sembrato da subito sporco, non disinfettato, insomma molto improvvisato. Ho notato sulla mensola con cosa vengono lavati i cani, ovvero con una sottomarca di un bagnoschiuma che usiamo "noi", non certo adatto specificatamente ai cani!

-------------
-------------

Ho chiesto spiegazioni e il ragazzo mi ha risposto che il "padrone dice di fare così". Ovviamente stavo per portare via Lilly, quando lui apre per me un bagnoschiuma antiparassitario adatto, dicendomi che io sono stata "l'unica ad avere avuto tale privilegio".

Io e mia madre siamo ammutolite, inorridite dalla situazione. Permetto che lui esegua il bagno al mio cane, nella speranza che tutto vada bene. Vi lascio solo immaginare il modo in cui ha eseguito il suo lavoro! Con movimenti bruschi, l'uso di lacci lerci per tenere ferma Lilly, utilizzando un asciugatore che credo fosse anche vecchio e che dubito rispetti le normative.

Mentre lui procedeva ho scattato delle foto con il mio cellulare; lo scopo di questo articolo è di mettere sull'avviso tutte quelle persone che amano i propri animali e sono convinte di portarli in luoghi sicuri. Beh, non fidatevi! Scriverei volentieri nome ed indirizzo di questo porcile, credo solo di poter dire che è ubicato nella zona Ponte di Casanova, a Napoli città. E' una vera vergogna!

Beh la cosa sorprendente è che c'è qualcuno che difende l'operato di questo toelettatore (cito testualmente dai commenti: "e’ lodevole che qualcuno che abbia un po’ di spirito imprenditoriale cerchi di inventarsi un’occupazione laddove e’ difficile trovarne una. Anche a costo di non rispettare normative e autorizzazioni.Suvvia c’e’ gente che fa il dentista senza avere una laurea vogliamo prendercela con uno che lava i cani?") , nonostante l'evidente (basta vedere le foto nell'articolo) modo di lavorare, che va contro ogni regola sanitaria. L'ambiente, tutt'altro che sterile, sembra uno scannatoio, la toelettatura di un cane malato potrebbe comportare il contagio dei cani che vengono lavati (eufemismo) successivamente.
Altre foto sul profilo Facebook di Barbara testimoniano che il suo cagnetto è stato anche legato (per tenerlo fermo durante l'asciugatura) in modo non adatto, a rischio di strozzarsi.
Per non parlare, poi, dell'assenza di rilascio di fattura, e della 'truffa' della promessa di utilizzo di shampoo antiparassitario, quando poi viene usato una sottomarca da discount di uno shampoo per esseri umani.

Video:

Ma a Napoli tutto ciò non mi meraviglia. Spesso si trovano operatori che di professionalità non hanno nulla, che, in maniera più o meno illegale, si inventano un lavoro dall'oggi al domani. Senza rilasciare ricevute, assumendo operai in nero, e violando ogni legge sulla sicurezza e l'igiene riescono a produrre e lavorare con bassi costi e quindi in modo concorrenziale. Una piaga che andrebbe debellata, e va un plauso all'autrice dell'articolo che ha denunciato attraverso Internet questo stato di cose.

GD Star Rating
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... cane, napoli, rumeni
Sarah Scazzi, il cagnolino che sapeva chi era l’assassino

Buffy aveva capito tutto prima degli altri. Ci aveva provato a dire, a modo suo,...

Chiudi