Protesta di centinaia di agricoltori per difendere il Made in Italy



Gli agricoltori da tutta Italia protestano lungo l’autostrada del Brennero per difendere l’etichettatura d’origine dei prodotti enogastronomici made in Italy

protesta agricoltori brenneroIn attesa di capire se lunedì 9 dicembre l’Italia si fermerà veramente, come auspicato da coloro che hanno organizzato lo “sciopero dei forconi”, la Coldiretti ha deciso di serrare i tempi, organizzando una protesta presso l’autostrada del Brennero a difesa del Made in Italy.

Le due manifestazioni hanno molti punti in comune, ma se quella prevista per lunedì è finalizzata a far sentire la voce di autotrasportatori, allevatori e commercianti, stanchi dell’assenteismo sempre più forte del Governo italiano, quella in corso lungo i confini nazionali è volta a contrastare l’entrata sempre più incontrollata dall’estero di prodotti alimentari, che una volta in Italia vengono spacciati come nostrani. Fin dalle prime ore del mattino si sono radunati a centinaia lungo l’autostrada del Brennero, arrivati da ogni parte d’Italia, con giacconi e cappelli di colore giallo ed esponendo cartelli critici verso i prodotti che arrivano dal nord Europa.

 


I manifestanti, perlopiù agricoltori e allevatori, fermano molti dei camion che transitano, controllando cisterne e celle frigorifere per verificare quale merce sta entrando in Italia. Alla base della protesta il fatto che secondo la Coldiretti buona parte della merce spacciata come italiana nei nostri supermercati è spesso importata dall’estero e poi etichettata come prodotta nel nostro paese, con un inevitabile calo della qualità.

Ad appoggiare la protesta è giunto anche il ministro delle Politiche agricole, Nunzia De Girolamo, che ha sottolineato l’importanza di una corretta tracciabilità dei prodotti alimentari per tutelare il consumatore finale, evidenziando come la difesa del Made in Italy possa essere la strada per uscire dalla crisi.

Si prevede che nel corso della giornata saranno circa tremila coloro che manifesteranno al Brennero, a tutela altresì di un settore lavorativo in crisi, considerato che, anche a causa dell’importazione dei prodotti alimentari, sono già quasi 140.000 le aziende agricole che hanno dovuto chiudere.

-------------
-------------

via: http://www.lastampa.it/

GD Star Rating
loading...
Protesta di centinaia di agricoltori per difendere il Made in Italy, 9.0 out of 10 based on 1 rating

Un pensiero riguardo “Protesta di centinaia di agricoltori per difendere il Made in Italy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Altro... coldiretti, governo, made in italy, protesta
marò pena di morte
I due Marò rischiano la pena di morte AGGIORNAMENTO: NOTIZIA SMENTITA

Secondo un rapporto inviato al ministero degli interni indiano,i due marò italiani Massimiliano Latorre e...

Chiudi